Novità

Aldilà dell’infinito, autrice Hime Segnalazione

Aldilà dell’infinito è il romanzo dell’autrice Hime, siamo lieti di farne una presentazione nel nostro blog, o meglio nel Club Letterario The Pink Cafè, forse già lo conoscete e lo avete letto, se così non fosse, potrebbe essere una delle prossime letture, chissà.

41rnlkh4bel-_sx312_bo1204203200_DATI DEL LIBRO

Titolo: Aldilà dell’infinito

Autore: Hime

Prezzo ebook: € 0,99

Pagine: 373 pagine

Editore: Self-publishing

Genere: Narrativa rosa

Formato: Ebook

Data di uscita: 6 gennaio 2016

 

 

Sinossi

Alix è giovanissima, vivace, pazza e ha tanti sogni per la testa. Ashley, giovane-vecchio con un conto in banca da star invece, li ha perduti da talmente tanto tempo che neanche ricorda più cosa vuol dire sognare. Alix è una bambina, Ashley un campione di baseball gretto e annoiato. Alix è la parte mancante di Ashley, l’immagine riflessa nello specchio della sua anima.

In una sera d’estate come tante si incontrano, si amano, e poi si prendono per mano negli anni della vita e della storia del loro paese, l’America della beat generation, delle contestazioni e della guerra del Vietnam, fino a distruggersi con spietata tenerezza. La loro è una guerra personale, fatta di egoismo, crudeltà, cinismo, e amore, fino alla fine. Perché a volte, siamo noi stessi, inconsapevolmente, ad essere la causa della distruzione della nostra felicità

E’ un romanzo dove sono i sentimenti vivi e reali, violentemente contrastanti, a far compiere determinate scelte, una storia tuttavia, dove non sempre l’amore trionfa.

In Aldilà dell’infinito è la vita a scegliere le nostre carte, la vita e le nostre azioni, nient’altro: non esiste cattivo di turno se, talvolta, il male alberga proprio dentro di noi.

Note biografiche

Hime è una scribacchina amanuense e ha studiato presso l’università della fantasia. La scrittura  l’ha accompagnata sempre, soprattutto nei momenti più tristi come una specie di cura per l’anima e un’amica silenziosa ma complice al tempo stesso. La scrittura non l’ha mai tradita, non le ha mai chiesto nulla in cambio se non la passione e la dedizione che ha sempre messo e in cui ha sempre creduto. Oltre a questo suo amore, adora leggere, guardare le sue serie tv preferite e mangiare cioccolata. L’acqua è il suo elemento naturale. A volte vorrebbe immergersi in un mare di solitudine con un foglio e un po’ d’inchiostro. Odia le chiacchiere insensate. Ama le parole di carta e di cuore. Attualmente risiede presso l’isola che non c’è.

L’autrice ci regala qualche estratto

 

Non ho mai amato gli slanci sentimentali. Li ho sempre ritenuti sciocchi e inutili, io giovane uomo abituato ad avere tutte le persone, donne comprese, ai miei piedi ho sempre detestato chi amava con il cuore, chi faceva del sentimento la sua priorità. Il mio cuore è stato sempre duro come roccia. Oggi qualcosa l’ha scalfito impercettibilmente: dapprima con un semplice sguardo e poi con un bacio, e un altro e poi un altro ancora. E in quell’attimo, sentendo di appartenerti ancor prima di nascere, capii che il mio essere era pieno di te e della tua anima che era penetrata come acqua di sorgente nel mio animo di pietra e di fango. Fango e pietra. Ti ho amato da subito Alix sai? Dal primo momento in cui il mio io si è liberato come un peso opprimente dai mostri del passato. Avevi un sorriso così cordiale e timido, pieno di promesse: mi sentivo quasi impacciato di fronte al tuo sguardo, poi ti sorrisi a mia volta e fu come se ci conoscessimo da sempre. Piano piano, un passo alla volta, senza fretta, mano nella mano, cominciammo il nostro viaggio nella vita di amarezza e gioia infinita.

-Buonasera principessa- mormorai a bassa voce per non disturbare i tuoi pensieri lontani.

Io roccia scalfita e tu arcobaleno luminoso della mia vita.

(…)

Mai si era azzardata a pensare di poterlo ritrovare in quel modo e amare con la stessa passione nel giro di pochi minuti.
-E’ possibile perché vedi Alicia…- le prese delicatamente una mano tra le sue -…Al mondo esistono due parti di una stessa medaglia che, per quanto possano essere distanti, riusciranno sempre in un modo o nell’altro, magari dopo anni o mille circostanze, a ritrovarsi indissolubilmente- le girò il palmo e l’appoggiò perfettamente contro il proprio. Lei lo guardò stupita come una bambina -E quelle due metà destinate a incrociarsi sempre e comunque siamo io e te Alix, che tu lo voglia o no- intrecciò le sue dita con quelle di lei e le sorrise con semplicità -E’ tutto qui-. E quella spiegazione sembrò tacitare per sempre tutti i suoi sensi di colpa.

LINK AI SOCIAL:

BLOG DELL’AUTRICE:

http://ladonnadicarta.blogspot.it/

PAGINA FB

https://www.facebook.com/Laura-Lobrace-1493264374263012/

 

Tiziana Cazziero

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...