Qual è il prezzo migliore per un eBook?

Cosa decide il prezzo di un libro digitale? I casi e le possibilità possono essere innumerevoli, spesso dati dal mercato e dalle tendenze del momento, dalla fama dell’autore, dall’importanza della casa editrice (se parliamo di titoli pubblicati da una casa editrice), dall’attrattiva che quella storia o quell’autore hanno su di sé, dall’ideale di successo che ipotizzano le ricerche di mercato e dal marketing, ovviamente.
I libri digitali, ormai, sono diffusissimi e, probabilmente, oggi rappresentano una grossa fetta del mercato editoriale italiano, ben consapevole che c’è un pubblico vastissimo dietro all’acquisto tramite un click (parliamo di milioni e milioni di persone), molto più rapido, semplice, indolore, economico e sbrigativo della classica visita in una libreria.
I libri digitali, conosciuti anche come eBook, sono molto più economici di quelli di carta, per un motivo più che ovvio e la vendita di e-reader ha incrementato lo stesso giro di affari della rivoluzione digitale editoriale mondiale.
Spesso gli eBook pubblicati dalle case editrici, che siano piccole, medie o grosse, hanno sempre un prezzo superiore a quelli autopubblicati dagli scrittori emergenti.
Se una casa editrice può arrivare a un prezzo che sfiora € 9,99 per la versione digitale di un libro scritto da uno scrittore importante e conosciuto, magari tradotto in tutto il mondo, ci sono pure prezzi che partono da almeno € 1,99 per chi ha voglia di far conoscere, invece, l’autore che deve ancora farsi le ossa.
eBookMa su quali basi stabiliscono il prezzo del loro eBook gli autori emergenti?
Sul numero delle pagine, sul lavoro svolto nel corso della stesura, su una questione di marketing o sul proprio seguito?
Spesso viene seguito il prezzo minimo di € 0,99 centesimi che è sempre più quotato, perché si ha paura di rischiare? Qual è il prezzo minimo e massimo più giusto da adottare?
Io mi sono detta, tante volte, che è colpa nostra, di noi autrici, ad aver abituato troppo spesso la gente alla “promozione gratuita” e al prezzo troppo basso. Non perché ci siamo volute sminuire, ma perché magari quel prezzo ci era utile per farci conoscere e per vendere meglio.
Certo che un eBook che costa dai € 0,99 ai € 1,99 massimo vende ovviamente molto di più di quelli che superano € 2,99 fino a prezzi esagerati.
Parlando con alcune autrici del nostro club “The Pink Cafè”, mi sono resa conto che i pareri sono diversi.

Ecco cosa hanno detto alcune di loro!

Barbara Morgan. “Io ho messo i miei a 2,99. Non perché credo che valgano più degli altri, anzi… Ma perché voglio dare un “valore” al mio lavoro, che meriti o meno lo decideranno i lettori.”

Jessica Maccario. “Anch’io tendo a mettere un prezzo più alto in base alle pagine che ha il libro, i romanzi brevi a € 0,99 e gli altri arrivo fino a € 1,99 (la duologia l’ho messa a € 1,49 per distinguerla).”

Tiziana Cazziero. “Argomento spinoso, in effetti, io metto qualcosa sopra i € 0,99, questo prezzo solo per i racconti, ma per i romanzi mi sto orientando su € 1,50 – € 1,99, vado per numero pagine di più.”

Elisabetta Modena. “Anch’io opto per scegliere il prezzo in base alla lunghezza del file: sulle 150.000 battute (circa 100 pagine) sto a € 0,99 centesimi (è il caso dei romanzi rosa), sulle 250.000 battute e più € 1,99.”

Marilena Barbagallo. “Io non vado mai oltre € 1.99 e forse sbaglio, ma non me la sento di aumentare il prezzo.”

Silvia Castellano. “Non è una questione semplice e più volte mi sono trovata a discutere su questo argomento con altri autori e anche con alcuni lettori. Sono d’accordo con te, Tiziana, quando dici che è “colpa” delle autrici che hanno abituato troppo bene i lettori. E ritengo che purtroppo ciò abbia condotto a una svalutazione generale dei romanzi autopubblicati.”

Laura Cassitto. “Credo che tu abbia ragione, i lettori si sono abituati troppo bene. Spesso si trovano libri che con fatica si possono definire tali, ma in linea generale il self si fa “il mazzo” dato che cura tutto da solo. Editing compreso.”

Steffy Galan. ” Io mi sono basata sul numero delle pagine, ma anche sul fatto che ci ho lavorato tanto per rieditarlo rispetto alla prima pubblicazione. Credo che € 0,99 centesimi vada bene per un racconto, per un romanzo secondo me da € 1,99 in su in base al numero di pagine e al contenuto(per es. se si sono fatte tante ricerche ecc).”

Ludovica G. Mancini. “Io metto sempre € 1,99 perché sono self e penso che di più non si incentivi all’acquisto, magari poi per un racconto si scende a € 0,99 (ma al momento non ho ancora pubblicato racconti).”

Emily Pigozzi. “Se ci si vuol far conoscere bisogna stare sotto i due euro. Innegabile, i lettori sono abituati bene e con la scelta vastissima che c’è a prezzi molto bassi, senza contare promo o altro, difficilmente spenderanno di più per un’esordiente.”

Virginia Rainbow Autrice. “Io mi regolo in base al numero delle pagine.”

E voi… cosa ne pensate?

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Un pensiero su “Qual è il prezzo migliore per un eBook?

  1. Salve! Se può contribuire alla discussione, qualche mese fa ho raccolto alcuni metodi suggeriti da autori inglesi e americani per prezzare i loro ebook. Li trovate in fondo (mooooolto in fondo) a questo post del mio blog: http://velmastarling.com/blog/self-publishing-prodotto-e-prezzo-workshop-13/ (non è detto che i criteri adottati nel mondo anglosassone siano adatti anche in Italia, ma secondo me si basano su una logica interessante. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...