Chiacchieriamo al pink con il duo: Mari Thorn e Anne Went.

Cari amici, eccoci con una nuova chiacchierata con le autrici del nostro club letterario. Oggi parliamo di un duo bene affiatato e quindi facciamo un’intervista doppia: Mari Thorn e Anne Went. Le prime cinque domande a Mari Thorn sono da parte di Tiziana Cazziero mentre le altre cinque dirette a Anne Went sono da parte di Tiziana Iaccarino.

1. Mari Thorn quando avete deciso di scrivere insieme?

RISPOSTA:

Io e Anne scriviamo insieme da 5 anni (gasp!) ma abbiamo tenuto le nostre storie solo per noi fino ad un anno fa. All’inizio ci bastava scrivere anche solo per noi stesse, ma dopo un po’ abbiamo pensato che se alcune (non tutte) delle nostre storie a noi piacevano tanto forse sarebbero piaciute anche a qualcun altro e ci siamo buttate nel mondo self.

2. Com’è nata questa vostra unione letteraria?

RISPOSTA:

Con la socia nasciamo come Roleplayer di un GdN vittoriano qui su FB. Ci ha ‘messe’ insieme una comune amica che conosceva Anne e scriveva da poco con me. I nostri primi personaggi hanno avuto il volto di Hugh Jackman e Meg Ryan … e la cosa divertente è che i profili esistono davvero, ti colleghi con l’identità del personaggio e lo diventi (quasi) realmente!

3. Parlateci delle vostre storie, come nascono? Chi ha la prima idea e come sviluppate la trama?

RISPOSTA:

La vera miniera di idee è Anne! I primi tempi partivamo dalle facce, sceglievamo chi ‘essere’ e poi gli trovavamo un’identità, un passato, e qualcosa che accomunasse lui e lei. Negli anni poi ci siamo affezionate a certi prestavolto e su di loro torniamo ad inventare storie sempre diverse, spesso prendendo spunto anche dalla cronaca o da idee viste in tv o lette in altri libri. La trama è minimale, Lui, Lei, cosa fanno nella vita, dove abitano, come si incontrano/scontrano. E poi si parte, completamente senza alcuna altra traccia, inventando al momento ogni episodio.


4. Come gestite la scrittura? Vi imponete dei ruoli? E i personaggi come li gestiste?

Una notte arrivi tu di MaryAnne SnattRISPOSTA:

Fedeli alle nostre origini, continuiamo ad usare FB come mezzo di condivisione. A turno siamo ora il Lui ora la Lei della storia, restando però sempre associate allo stesso prestavolto (per capirci, quando ci ispiriamo a Jackman è sempre la stessa di noi due che lo scrive, idem per la Blanchett o per Hardy, ecc.). Poi però cerchiamo anche facce nuove e in quel caso ci prendiamo il personaggio che sentiamo più affine. L’equilibrio è sempre 50%-50%.
Tecnicamente risolviamo la cosa così: una delle due apre una nota su FB (che diventerà il capitolo), la blocchiamo permettendo l’accesso ai soli due utenti/personaggi, e cominciamo a scrivere sotto, un post ciascuno, in una sorta di botta e risposta abbastanza corposo.
(p.s. e di solito portiamo avanti in parallelo almeno due o tre storie, e quindi 6 personaggi, passando da una all’altra a rotazione.)


5. I titoli delle vostre opere, li scegliete in corso d’opera?

RISPOSTA:

I titoli sono la cosa più difficile da trovare! Le storie hanno un titolo iniziale buttato lì alla buona, ma non è mai quello di stampa. Anche perché fin’ora abbiamo pubblicato due storie scritte un paio d’anni prima della vera uscita in SELF. Quindi quando siamo in pieno editing cominciamo a ruminare su titolo e cover e per quello passiamo giorni a lambiccarci il cervello e a sclerare.


6. Anne Went, come è stato il tuo incontro con Mari Thorn?

RISPOSTA:

Per l’incontro con Mari Thorn devo ringraziare in modo particolare Patrisha Mar e Angela C.Ryan che hanno creato il primo gruppo in cui abbiamo cominciato a scrivere. Poi tutto è venuto in modo naturale, ci siamo trovate e ne è nata un’amicizia vera, che ha travalicato i confini di Facebook. Io non saprei più iniziare le mie giornate senza il puntuale buongiorno di Mari su Whatsapp!


7. Quando avete deciso che potevate scrivere qualcosa a quattro mani?

RISPOSTA:

Le role sono state la nostra palestra di scrittura a quattro mani. Le prime storie erano molto grezze, non avevamo ancora uno stile definito, si sono raffinate via via nel corso degli anni e ora ci viene naturale, tanto che ormai i nostri stili si sono comprenetrati tanto che scriviamo entrambi i personaggi all’unisono.


8. Come è stata la vostra prima esperienza di pubblicazione insieme?

RISPOSTA:

Eravamo piene di curiosità ma l’abbiamo vissuta molto serenamente. Abbiamo deciso di pubblicare più per metterci alla prova, per verificare se quello che scrivevamo era valido più che per velleità di carriera come scrittrici. Ancora oggi, anche se siamo al secondo libro, non abbiamo perso quel senso di stupore verso questo mondo che è il self publishing.


9. Consigliereste di pubblicare a quattro mani?

Tutto questo o nulla di Mari Thorn e Anne WentRISPOSTA:

Consiglierei a chiunque di scrivere a quattro mani. Anche a chi lo fa normalmente da solo. È un esercizio di umiltà e a volte anche di sopportazione (tutta da parte di Mari, lo ammetto! ), ma i risultati sono così divertenti e coinvolgenti che si passa sopra a tutto. E la scrittura unisce. Se si riesce a scrivere insieme senza saltarsi alla gola ma in armonia, allora si resta amiche per sempre!


10. Avete mai pensato di scrivere per conto proprio oppure lo avete già fatto?

RISPOSTA:

Abbiamo fatto piccoli tentativi, perlopiù racconti brevi ma l’esperienza non ci ha entusiasmato. Per dirla tutta è stata un mezzo disastro. La verità è che ci compensiamo. Mari è calma e pragmatica, nonché dotata di pazienza salomonica con la sottoscritta che invece è l’esatto opposto. Quindi andremo avanti insieme, finché le storie continueranno a fiorirci in testa e a divertirci ancora!

Grazie a entrambe e in bocca al lupo!

 

 

Tiziana Cazziero e Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...