Alla scoperta dell’autrice Valentina Bellucci.

Valentina Bellucci è un’autrice che si sta facendo scoprire e apprezzare poco alla volta. Insomma, quando un nome si costruisce giorno dopo giorno con la passione per la scrittura e tanta voglia di trovare la propria strada.

In questa intervista al Pink Cafè, Valentina ci racconterà un po’ di sé, delle sue opere, della sua carriera nascente, della sua voglia di scrivere, dei suoi sogni nel cassetto.

1. Valentina Bellucci, chi sei e come nasci come autrice. Raccontaci brevemente di te.

RISPOSTA:

Allora, di me posso dire che sono una ventisettenne qualunque, amante della campagna dove vivo e lavoro. La passione per la scrittura ce l’ho da sempre credo, come quella per la lettura, amavo fare i temi d’italiano, è una delle cose che mi manca di più della scuola. Iniziai veramente a pensare alla scrittura a dodici anni circa, quando scrissi il mio primo racconto horror immaginandomi un successone, ero ispirata dai vari libri di “Piccoli brividi”, non so neanche più dove sia finito! Vi lascio il link del mio blog se volete curiosare fra le varie cose: http://valentinabellucci.blogspot.it .

2. Quando hai iniziato a scrivere “seriamente” pensando “Questa storia vorrei pubblicarla”?

RISPOSTA:

Proprio a dodici anni. Volevo scrivere a Mondadori per quel racconto horror, poi ho avuto qualche anno di fermo, un periodo di vuoto, praticamente durante l’adolescenza leggevo moltissimo ma senza avere davvero intenzione di scrivere. Poi la voglia è ritornata verso i diciannove anni.


3. La tua primissima opera, dunque, è stata…?

RISPOSTA:

Quella pubblicata (in self) è stata “Black Angel”, scritta a 19 anni e pubblicata a 26. “Black Angel” ha avuto un momento di pausa lunghissimo; vinse un concorso in Svizzera e doveva essere pubblicato senza richiesta di contributi o altro. Il problema è che dopo più di 4 anni della pubblicazione non ne sapevo ancora niente… e, sotto consiglio di un’amica scrittrice, abbandonai questa CE e pubblicai qualche mese dopo in self con Amazon. Non me ne sono mai pentita.


4. Se dovessi definirti come autrice che aggettivo useresti?

RISPOSTA:

Un aggettivo? Caotica. Quando scrivo lascio tutto in giro: fogli, penne, post it ovunque, appunti, agende. Ho il tavolo sempre ingombro di fogli sparsi o appallottolati.


5. Se dovessi definire invece la tua prima opera letteraria?

RISPOSTA:

“Black Angel” la definirei tormentata. Non è un’opera autoconclusiva, per cui mi sto basano molto sulla storia intera.


6. Quanto sei maturata nel tempo e a che genere hai deciso di votarti? Ti riconosci predisposta a un genere preciso o pensi di poter spaziare in diversi?

RISPOSTA:

La collezionista di sogni di Valentina BellucciNon ho ancora molta esperienza. “Black Angel” è un fantasy, “La collezionista di sogni” invece è uno young adult. Sono due generi molto diversi fra loro ma in comune hanno l’amore per la vita e i dolori del passato. Adesso, oltre al secondo volume di “Black Angel”, mi sto dedicando a un romanzo che lavora molto sul sociale e sulle problematiche di avere problemi caratteriali complessi. Non lo farò a livello scolastico, cioè i protagonisti non saranno adolescenti, e penso comunque possa ritenersi un rosa o narrativa. Sono convinta che i gialli, i thriller e gli erotici non faranno mai parte del mio modo di scrivere.


7. Self-publishing. Cosa significa per te?

RISPOSTA:

Libertà e autonomia. Adoro il self Publishing proprio per questo! Posso scegliere la cover, il formato, il font da utilizzare, il prezzo stesso, posso decidere per conto mio se fare o meno le promozioni e in quale modo. Ho il pieno controllo anche delle vendite, e non è poco, inoltre posso acquistare il cartaceo a un prezzo veramente irrisorio, e anche questo non è poco.


8. Se ti dico “Amazon” che cosa mi rispondi?

RISPOSTA:

Libri, opportunità, autori, gioie e dolori. Grazie ad Amazon ho potuto pubblicare i miei libri e conoscere molti autori self come me con i quali ci siamo scambiati consigli ed esperienze. Tutto sommato sono molto soddisfatta, nonostante alcune piccole lacune soprattutto nel KU, la parola Amazon mi strappa sempre un sorriso.


9. Progetti e sogni… cosa stai scrivendo e cosa pubblicherai prossimamente?

RISPOSTA:

Progetti moltissimi, anche fuori dalla scrittura. Però al momento mi sto dedicando al romanzo di cui parlavo prima, un po’ anche per esperienze personali. Sarà la storia di una ragazza con problemi di bipolarità, che all’improvviso decide di mollare tutto e viaggiare per l’Europa. Eliminerà tutti i contatti e cambierà numero di cellulare, ma invierà molte lettere al suo psicanalista, raccontandogli dei suoi viaggi, senza sapere che purtroppo il suo psicanalista è venuto a mancare e a leggere le sue lettere è qualcun’altro. Tranquilli! Non è un thriller, però raccontato così sembra uno di quei film di spionaggio etc…


10. Apri il cassetto del tuo comodino… e tira fuori in quest’ordine: un sogno, un desiderio, una delusione, una trasgressione e un segreto. Raccontaci quali.

RISPOSTA:

Wow, che domanda! Dunque, un sogno: continuare a sognare (sono avvantaggiata, se ne realizzassi uno ne avrei altri cento a cui pensare), in media comunque vorrei soltanto ritornare ad essere quella che ero. Poi… un desiderio: essere immortale, così ho tempo di realizzare tutti i sogni. Una delusione: la mia famiglia. Una trasgressione: ho fumato Malboro per 9 anni, è una trasgressione? E infine… un segreto? Ma se ve lo dico che segreto è????

Grazie a Valentina Bellucci per la simpatica intervista. In bocca all lupo per tutto!

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Un pensiero su “Alla scoperta dell’autrice Valentina Bellucci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...