“Una sorella di troppo” per Flora Gallert.

Una giovane scrittrice che si sta facendo conoscere poco alla volta, che sta sperimentando le gioie e i dolori del settore editoriale, che sta cercando di farsi conoscere e soprattutto apprezzare perché ha creatività e molta intraprendenza.
Si è laureata da poco e ha il desiderio di entrare nel settore non solo da autrice ma anche da editore, progetto e sogno di cui magari ci riparlerà in separata sede, ma a The Pink Cafè la intervisto per l’uscita della sua opera “Una sorella di troppo” in regime di autopubblicazione, disponibile su Amazon dai primi di Settembre.
Una storia simpatica, giovane, fresca, moderna e piacevole proprio come la sua autrice che, di certo, si racconterà al meglio per permetterci di conoscerne le potenzialità.

Ciao Flora, grazie per aver accettato questa intervista. Mi fa piacere averti conosciuta di persona questa estate a Rimini, sono rimasta incuriosita e affascinata dal tuo entusiasmo verso il settore editoriale e soprattutto dalla tua voglia di fare… ma veniamo a noi.
Come è nata la tua voglia di scrivere?
RISPOSTA:

Ciao. Innanzitutto voglio ringraziarvi per l’ospitalità e per il tempo che mi state donando, tempo che sfrutterò al massimo per farmi conoscere il più possibile da futuri lettori.
Parto subito con il rispondere alla prima domanda.
La voglia di scrivere nasce dal desiderio di evadere dalla realtà. Nei miei scritti, infatti, c’è poco di me, delle mie esperienze, ma c’è tutto quello che vorrei essere e vivere.

Qual è la tua primissima opera letteraria pubblicata e di che genere?
RISPOSTA:

La mia primissima opera è un low fantasy (La salvezza in uno sguardo) che ho pubblicato dapprima in self-publishing e poi con la casa editrice Lettere Animate.

Da quanto tempo bazzichi nel settore editoriale?
RISPOSTA:

Un paio d’anni. Ho iniziato ad entrarci in punta di piedi e tutto quello che ho ottenuto finora è stato grazie al mio impegno e alla mia voglia di farmi conoscere come autrice che non è mai vacillata nonostante le difficoltà incontrate.

Che idee ti sei fatta di un ambito tanto complesso nel quale ti stai cimentando?
RISPOSTA:

È un mondo molto difficile, in cui sembra ci siano più autori che lettori, un mondo fatto di cose belle e brutte ma a parer mio ormai saturo.

Ma parliamo della tua opera “Una sorella di troppo”. In primis, stupenda copertina, chi l’ha realizzata? E poi… la storia, ne vogliamo parlare senza rivelare troppo?

una-sorella-di-troppo-di-flora-gallert

RISPOSTA:

Innanzitutto grazie per il complimento sulla cover, questa è stata realizzata da Le muse – grafica, ragazze bravissime, che si dimostrano sempre disponibili.
La storia nasce da un dialogo tra me e mia sorella, l’idea originaria di questa storia è, infatti, stata sua. Lo abbiamo scritto insieme e abbiamo usato questo mezzo per esorcizzare alcuni avvenimenti spiacevoli che ci sono capitati e per riderci su.

Quali sono le tue aspettative in merito a questa storia?
RISPOSTA:

Spero solo che faccia sorridere il lettore e che lo faccia sognare per qualche ora, allontanandolo dai pensieri e le preoccupazioni che infliggono tutti noi ogni giorno.

A quale genere ti senti maggiormente portata e al quale ti dedicheresti con una passione immutata?
RISPOSTA:

Romance in tutte le sue sfaccettature, mi piace parlare d’amore, mi piace descrivere un amore che nasce.

E se dovessi sperimentare un altro genere, quale sperimenteresti?
RISPOSTA:

Thriller.

Infine, invita le persone a leggere la tua opera, cosa vorresti dire loro?
RISPOSTA:

“Una sorella di troppo” vi intratterrà per poche ore, è stata scritta da me e mia sorella tra un sorriso e una sonora risata e spero che il lettore si ritroverà a fare altrettanto quando lo leggerà.

Grazie di tutto e in bocca al lupo!
RISPOSTA:

Grazie a voi!!

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...