Lucia Tommasi, una scoperta dietro l’altra.

Lucia Tommasi è una giovane autrice che si sta facendo largo nel settore editoriale con le sue opere romantiche ed erotiche.
Quel che non passa inosservata è, certamente, la serie “Alfieri” a partire dal primo volume intitolato “Noi – Come tutto ha inizio”.
Ho letto la trama e l’ho trovata molto interessante oltre che appassionante. Tra l’altro, deve uscire anche il secondo volume dal titolo “Noi – Per ogni tua maledetta bugia”.
Lucia è siciliana e ama scrivere. Non si definisce una scrittrice, ma solo una persona che scrive.
Le ho proposto questa intervista per conoscerla meglio e soprattutto per sapere qualche curiosità ulteriore riguardante la sua serie.

Ciao Lucia, grazie per aver accettato questa intervista per The Pink Cafè. Mi faceva piacere chiacchierare, di modo da conoscerci meglio e soprattutto darti occasione di presentare direttamente la tua produzione letteraria.
Comincio con il chiederti quando hai iniziato a scrivere e come è nato il primo romanzo.
RISPOSTA:
Ciao Tiziana, grazie mille per il tuo tempo. Non ricordo l’età esatta quando ho iniziato, credo dieci. Ricordo però perfettamente l’età quando ho iniziato a creare i miei personaggi. Avevo all’incirca otto o nove anni quando raccontavo storie dark (il genere che scrivo io) a mia sorella minore. Ovviamente si spaventava, ma amava comunque sentirmi raccontare le storie che ogni notte mi affrettavo di inventare. Erano bei momenti.
Il primo romanzo è nato da una storia vera, anzi da un sentimento vero, sinceramente. Il libro era proprio questo, adesso però l’ho rieditato perché all’epoca ero molto acerba. C’è qualcosa di vero in quel romanzo. Michele esiste davvero, ovviamente è un nome fittizio e non è un criminale, anzi. Il lato dark l’ho spruzzato io perché amo quel genere.

Qual era il titolo del primo romanzo e come l’hai pubblicato?

copertina-ufficiale-1400x1860-noi-2-per-ogni-tua-maledetta-bugia

RISPOSTA:
Come dicevo il primo è stato proprio la serie Alfieri. Originariamente si chiamava “Per sempre noi” ed era una trilogia, la “Trilogia Noi”. Ovviamente volevo scrollarmi di dosso il peso di una reputazione pesante. Il mio libro era uscito poco editato. La mia editor aveva fatto un cattivissimo lavoro e io senza neppure leggerlo l’ho messo online. Ho fatto un sacco di errori all’inizio. Avevo fretta di pubblicare e ho fatto un errore dietro l’altro, continuando ad inciampare ad ogni passo. Per questo mi sono presa un po’ di tempo per rieditarlo come si deve io stessa e con l’aiuto della mia favolosa editor e adesso la Alfieri Series è un piccolissimo successo. E non posso che esserne felice.

Ora passiamo alla “Alfieri Series”. Da quante parti sarà composta? Come racconti esattamente il triangolo amoroso tra: Andrea, Serena e Michele?
RISPOSTA:
Ho in mente dieci parti, ma chissà se la mia mente non fa brutti scherzi e la vicenda si allunga. Il triangolo amoroso tra Andrea, Serena e Michele finisce presto, perché l’amore e la passione tra Michele e Serena arde forte e si fanno scoprire immediatamente quasi. Gli altri libri saranno concentrati molto su Serena e Michele che cercheranno a modo loro di restare insieme. Michele è quello che è, non è pronto per qualcosa di serio come il matrimonio e i figli, anche se lui ne è convinto, ma continua a fare gli stessi errori perché lui è come un leone, non puoi chiuderlo in gabbia con la leonessa. Lui ha bisogno di correre nel suo habitat e di avere più di una leonessa, non può stare in casa a badare solo ai cuccioli. Non so se rendo l’idea.

Nel primo volume ho notato dalla trama che si parla appunto di una relazione clandestina tra Serena e Michele. Ma cosa dobbiamo aspettarci dalla seconda parte? Puoi anticiparci qualcosa?
RISPOSTA:
Certo! Come dicevo prima, già nel primo libro i due vengono scoperti. Ci sarà un tira e molla tra i tre. Ma alla fine Serena sceglie l’uomo della sua vita, Michele. Il problema è che Michele, anche se ne è fermamente convinto, non è pronto a fare sul serio.

Come è nata l’idea per questa storia?
RISPOSTA:
È nata da Michele! E dal sentimento che provava la ragazza, la Serena reale. Non dirò altro su questo.

Come ti piacerebbe che le persone parlassero di te, nel leggere le tue opere?
RISPOSTA:
Bene! Spero, vivamente bene. Anche se mi piace anche sapere il loro parere negativo, nel senso, le cose che loro cambierebbero. Le recensioni costruttive mi hanno aiutato parecchio, devo dire. Ma solo quelle costruttive.

Infine, quali sono i tuoi progetti per il futuro? Cosa stai preparando?
RISPOSTA:
Al momento sono molto concentrata su questa serie e sulla Breath Series, acquistata da una casa editrice. Essere presa da una casa editrice per me è stata una vittoria, una vittoria con me stessa e per le persone che non credevano in me.
Dopo ho altri progetti nel cassetto.

Grazie per la tua cortese disponibilità e in bocca al lupo per tutto!
RISPOSTA:
Grazie mille a te e crepi il lupo.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...