“Spogliami l’anima” è una storia che sa come denudare l’anima.

Questa storia mi ha colpita al primo colpo d’occhio a partire dalla copertina che, come ho sempre sostenuto, deve essere il biglietto da visita giusto per ogni storia, poi la trama e a seguire l’intera opera.
Vi anticipo subito che è una storia molto forte, per niente semplice, in quanto tratta un argomento tanto attuale quanto delicato che è la violenza sulle donne.
La protagonista, Layla, subisce una violenza atroce da giovanissima, atto che avrà delle conseguenze sul resto della sua vita: una figlia in arrivo e l’abbandono da parte di una famiglia di origine che non accetta la sua scelta di portare avanti una gravidanza indesiderata.
Mi sono chiesta chissà quante ragazze madri esistano al mondo, quante donne hanno subito la stessa terribile esperienza e soprattutto quante, tra loro, hanno fatto la stessa scelta di Layla. Perché, dopotutto, tenere un figlio concepito da uno stupro è un gesto coraggioso che smuove molte coscienze. Non è semplice scegliere e non si sa mai quale sia la decisione giusta da prendere, anche se si dovrebbe dire, giusto per liquidare in fretta la questione, che si debba sempre scegliere la vita.
Eppure chi parla spesso, non sa realmente cosa dice, perché mettersi nei panni di una donna che ha subito l’umiliazione e la violenza è una delle cose più difficili al mondo, secondo me.
L’autrice ha avuto la capacità di raccontare questa storia con grande tatto, soprattutto perché vi ha inserito una storia d’amore d’impatto, in grado di alleggerire tutto il contesto che, diversamente, sarebbe risultato molto più drammatico e pesante anche per il lettore.
Nella vita di Layla, infatti, entrerà Alexander, un aitante pediatra che riconoscerà negli occhi meravigliosi di lei quelli di una persona che pensa di aver già incontrato nella vita, da qualche parte, anche se non sa dove e come.
E qui evito di farvi spoiler e di anticiparvi altro, perché la storia va letta e merita.
L’unica cosa che avrei preferito trovare nella storia è una descrizione ampliata nel dettaglio dei personaggi e della trama in sé. Mi sarebbe piaciuto avere a disposizione molte più pagine da leggere, trovare un ampliamento che raccontasse la personalità dei protagonisti e soprattutto una storia d’amore che nascesse molto più a rilento, con maggiore calma. Ho trovato l’impatto amoroso troppo frettoloso tra i due, quando si incontrano, in quanto ho cercato di pensare a come sarebbe potuta essere nella realtà una storia del genere, data la sua profonda credibilità, e mi sono detta che se l’autrice avesse descritto il tutto con maggiore calma e minuzia, l’opera sarebbe stata ancora migliore.
Questo è un mio personale giudizio, naturalmente.
Certamente va premiato il coraggio di raccontare una storia non semplice.

spogliami-lanima-di-anna-genchi

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...