Cristina Zavettieri ci racconta il suo “Ribelle”.

Cristina Zavettieri è un’autrice che seguo da moltissimo tempo. Da quando, un giorno, ho notato sui social la sua opera letteraria in self che si fece conoscere con il titolo “Il figlio ribelle”, ma che ora si chiama semplicemente “Ribelle” ed è pubblicato dalla Delrai Edizioni.

Cristina è calabrese, ama la scrittura e la lettura, ma anche il disegno e l’arte in genere.

Questo romanzo che è la prima opera letteraria con la quale si è fatta conoscere, è di genere storico e racconta di un amore appassionato e forte tra Federico Dalla Croce e la giovane Bianca di Albano nel Regno delle Due Sicilie, ma chiediamo all’autrice direttamente di raccontarci qualcosa in più e magari qualche retroscena ulteriore.

Ciao Cristina, grazie per aver accettato di rispondere a questa intervista. Vorrei cominciare con il chiederti quando hai iniziato a scrivere esattamente per realizzare questo romanzo.

RISPOSTA:

Ciao Tiziana e grazie per avermi pensata! Ho iniziato a scrivere quello che ormai è conosciuto come “Ribelle” nel 2010, approdato sul web nel 2012 e poi in self nel 2014. Ci ho messo cinque anni per vederlo completo e due anni più tardi in una veste del tutto nuova e cartacea, tramite la Delrai Edizioni e la fiducia di Malia Delrai.

“Ribelle” è la tua prima opera letteraria. Ha conquistato tantissime persone quando è uscito in self e ora sarà di certo apprezzato anche con la pubblicazione ufficiale realizzata dalla Delrai Edizioni. Ce ne parli?

RISPOSTA:

In effetti è successo proprio questo. Con la Delrai il mio romanzo ha assunto una nuova meravigliosa cover, realizzata da Pamela Fattorelli (Catnip Design) un nuovo editing e revisione di certo più accurate. Alla Delrai niente si lascia al caso, ma vige un’armonia e un lavoro di squadra impeccabili. Bianca e Federico non sono cambiati poi molto, ma chi ha letto la vecchia versione si è scontrato in scene più accurate e inedite.

Perché hai deciso di scrivere uno storico? Ti ci senti portata?

Ribelle (Delrai Edizioni) di Cristina ZavettieriRISPOSTA:

Ho sempre amato la storia, perciò immedesimarmi in quei luoghi, con i costumi d’epoca, il fascino, l’etichetta e l’educazione di un tempo non mi ha creato particolare scompiglio, anche se devo dire che mi sono sempre documentata. Non so se sono portata o meno, però mi piace scrivere di uomini forti e risoluti, con mezzi diversi da quelli odierni e di donne che lottano, amano e vivevano in un mondo molto diverso dal nostro.

Qual è il genere di storia che vorresti scrivere ancora?

RISPOSTA:

Ho scritto diversi romanzi, dal distopico al romance classico, allo storico appunto, penso mi piacerebbe scrivere un dark romance, dai toni cupi e da quella tensione sensuale che tanto mi è cara.

Se dovessi definirti con un aggettivo in qualità di autrice, come ti definiresti?

RISPOSTA:

Ostinata, non mi fermo mai anche se vorrei cedere, vorrei mollare tutto e fare altro. Ma, questo, è un aspetto che mi rispecchia nella vita di tutti i giorni.

Raccontaci ciò che vorresti trasmettere con la tua scrittura alle persone che ti leggono.

RISPOSTA:

Serenità, evasione, spensieratezza e regalare un sogno quando sappiamo bene la vita quotidiana sia davvero pesante, dura e triste.

Infine, se dovessi tirare fuori dal tuo cassetto, il prossimo sogno… cosa ci mostreresti?

RISPOSTA:

Un mondo tutto per me, creato da me, dove vivere felice (Sì, è un’utopia) insieme alle persone che amo.

Grazie per la tua disponibilità e in bocca al lupo per tutto!

RISPOSTA:

Mai augurio fu migliore, e grazie ancora per avermi tenuto compagnia.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...