“Autumn in love”, una storia di Flora Gallert.

Come sempre sono molto lenta nella lettura e soprattutto nella realizzazione delle recensioni, perché vorrei scriverle come si deve, ma alla fine posso dirmi soddisfatta, se poi riesco a concludere degnamente una storia, soprattutto se si tratta di una collega che stimo molto come Flora Gallert.

Autumn in love” è una storia che ho iniziato qualche tempo fa e, per quanto breve, ci ho messo molto a concluderne la lettura, a causa della mia pigrizia, ma anche perché, avendo molte storie in lettura, ho rallentato un po’ con tutte.

Vorrei parlarvi di questa storia che è fatta di molto dolore, di emozioni, di vite ai margini della società, di miserie umane e di ragazzi che sembrano abbandonati a se stessi. Qui c’è, in particolare, una coppia di ragazzi che crescono insieme, in una provincia disadattata e piena di difficoltà, tra gente che si droga o si ribella alla propria miseria compiendo atti estremi.

Non vorrei entrare troppo nel dettaglio perché, di solito, sto attenta a non spoilerare, ma questi due ragazzi mi hanno colpito molto.

Ho pensato che ci siano molti giovani ai giorni nostri che vivono nelle loro stesse condizioni familiari disastrate. Questi sono ragazzi che spesso smettono di andare a scuola per lavorare, magari per farsi coinvolgere nei lavori “di strada”, quelli del malaffare per portare dei soldi facili a casa, ma si evince che c’è sempre un sentimento di fondo. Il sentimento verso la famiglia di origine, verso gli amici, verso le persone a loro care, quelle a loro sempre vicine, quelle a loro complici, quelle che si sostengono, comunque vada la vita.

A volte, in questi ambienti disastrati, dove la strada diventa la casa di giovani che hanno avuto un’infanzia e un’adolescenza davvero difficili, accadono anche dei miracoli legati ai sentimenti. A volte sboccia l’amore più pulito e innocente, quello fatto delle cose più semplici, quello che vuole tenere il resto del mondo fuori all’involucro invisibile che si costruiscono per difendere i loro sentimenti ed è proprio ciò che accade tra Daniel e Jennifer. Un amore prima infantile, poi adolescenziale, in seguito maturo, che cresce, si aiuta, si apprezza, si sostiene, si rende conto di quanto l’altro sia importante e di quanto lo si voglia accanto a sé.

Autumn in love di Flora GallertQuesta storia mi ha sconcertata in certi punti e fatto riflettere in altri, per le tematiche sociali trattate, molto forti e, allo stesso tempo, attuali. Non è semplice immedesimarsi nei protagonisti se non si è vissuto in situazioni tanto disastrate come le loro, all’interno di famiglie sfasciate e circondati da persone che vivono alla giornata.

Il titolo “Autumn in love” riporta il periodo dell’anno in cui comincia tutto per i protagonisti, l’autunno rimandato alla loro frequentazione, ai loro sentimenti, al loro voltare pagina, alla loro nuova vita. Titolo azzeccato, trama interessante. Troppo breve, ma molto attuale. Tristemente attuale.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...