L’autrice Silvia Devitofrancesco ci racconta il suo romanzo Dietro le Apparenze

Salve a tutti lettori e ospiti del nostro club letterario. Abbiamo scambiato due chiacchiere con l’autrice Silvia Devitofrancesco, che ci presenta la sua opera di nuova pubblicazione, in uscita il 5 giugno: Dietro le apparenze. Il tema mi sembra importante e attuale, si parla di femminicidio, di verità false apparenti e di donne. Se volete saperne di più, vi invito a leggere la sua intervista.

61dxcngwlil

Sinossi

“Ci sono segreti che non possono essere rivelati.”
Laura Alberti lavora come fotografa presso la redazione di una rivista femminile.
Gemma Bruschi, la donna con la veletta, colei che ha fatto delle apparenze una filosofia di vita, è la regina dei salotti romani.
Un evento benefico le farà incontrare mettendo a nudo una inaspettata verità.
Tra dubbi, rimorsi, aspettative, deduzioni e una complessa indagine di femminicidio, le esistenze delle due donne sono destinate a mutare per sempre.

Intervista a Silvia Devitofrancesco

Ciao Silvia e grazie per aver accettato questo invito. Dietro le apparenze, di cosa parla questo romanzo?

 

Ciao, grazie a voi per l’ospitalità. “Dietro le apparenze” è la storia di due donne dalle vite agli antipodi che s’incontrano in seguito a un evento apparentemente casuale. Dico apparentemente perché mai come in questo romanzo nulla è come sembra! Ci sono numerose rivelazioni e persino un’indagine poliziesca.

Come e quando nasce l’idea di questa storia? Cosa ti ha ispirato la trama?

Questo romanzo è nato un paio di anni fa, precisamente dopo aver terminato la stesura del mio primo romanzo “Lo specchio del tempo”. È rimasto nel cassetto in attesa del suo momento, che finalmente è arrivato. A essere sincera, non mi ha ispirato qualcosa in particolare, è partito tutto casualmente mentre provavo a tracciare una pseudo scaletta di un futuro romanzo.

La protagonista del romanzo è una fotografa, c’è qualche analogia con qualcuno che conosci oppure, solo fantasia?

No, è tutto frutto di fantasia.

Cosa si devono aspettare i lettori da questa storia?

Sicuramente dei colpi di scena e degli spunti di riflessione sia sul rapporto uomo-donna sia sui ruoli familiari, in particolare sul tema dell’adozione.

Leggendo la trama del libro, ho notato che tratta il femminicidio, una piaga assurda della nostra società. Cosa puoi raccontarci in anteprima?

Sì, l’indagine poliziesca verte, appunto, su un femminicidio, tema purtroppo attuale e verso il quale non sono mai indifferente. In questo romanzo non vi è un femminicidio nel senso più classico, ma un femminicidio chiamiamolo “ di riflesso”.

Due personaggi apparentemente diversi s’incontrano, due donne di due mondi differenti, cosa c’è di velato nella trama che puoi dirci?

Posso dirvi che ci sono alcuni colpi di scena e che i rapporti tra le due donne diverranno, almeno per un certo periodo, letteralmente simbiotici.

C’è qualche aneddoto che riguarda la stesura dell’opera che vuoi raccontarci?

Questo romanzo sarebbe dovuto uscire circa un anno fa, a marzo 2016, pubblicato dalla medesima casa editrice che pubblicò la prima versione de “Lo specchio del tempo”. Era tutto pronto e poi, come un brutto sogno, tutto è svanito. La casa editrice non c’era più e io ho dovuto prendere in mano i miei romanzi. Non l’ho pubblicato subito poiché non mi sentivo pronta e ho optato per testi umoristici quali “Ultimo accesso alle…” e “Un secondo, primo Natale”. Lo scorso marzo l’ho ripreso e ne ho, in un certo senso, anticipato la tematica del ruolo delle donne con la raccolta di racconti “Essenzialmente donna”.

Dietro le apparenze, perché questo titolo?

Viviamo in una società dove le apparenze contano e spesso persino le vite umane sono velate dalle apparenze. Ecco, è questo il senso del titolo del romanzo al quale si accompagna un mio personale desiderio/utopia: squarciare il velo delle apparenze per far sì che la realtà abbia il sopravvento, anche se è difficile, assurda e decisamente meno spettacolare.

Grazie della disponibilità.

Grazie a voi J

Tiziana Cazziero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...