Arianna Venturino ci racconta la sua opera “Senza più paura”.

Arianna Venturino è un’autrice alla sua prima pubblicazione. Ho parlato con lei per puro caso e mi fa piacere averlo fatto, in quanto ho avuto modo di apprezzare una persona entusiasta e piena di curiosità, giovane, allegra, divertente e simpatica.

Ci siamo trovate a parlare di tutto un po’ e mi è venuta l’idea di farvela conoscere meglio, attraverso le parole con cui racconterà la sua prima uscita letteraria dal titolo “Senza più paura” con la New Book Edizioni.

Ciao Arianna, grazie per aver accettato questa intervista per The Pink Cafè. Sono davvero curiosa di conoscerti e di sapere come è cominciata questa tua avventura letteraria. Raccontaci, dunque, quando hai iniziato a scrivere con la voglia di pubblicare.

RISPOSTA:

Ciao, intanto mi fa molto piacere di far parte di questo gruppo.

Ho iniziato a scrivere intorno a gennaio 2017 e la voglia di scrivere un racconto e di pubblicarlo è arrivata intorno a febbraio- marzo.

Quando è nata l’opera “Senza più paura” e come hai scelto il titolo?

RISPOSTA:

Senza più paura di Arianna VenturinoInizialmente per sfogo, scrivevo nelle note del telefono i miei stati d’animo dato che non era uno dei miei periodi migliori, dopo un po’ di volte che le note iniziavano a riempirsi, ho pensato “perché non provare a creare una storia che magari possa aiutare qualcuno con i miei stessi stati d’animo?”. Ebbene sì, ho iniziato a mettere le mie insicurezze, le mie paure e debolezze creando una storia e volendola a tutti i costi pubblicare, per cercare di arrivare al cuore delle persone che si sono sentite, almeno una volta nella vita, come la protagonista del mio libro, e cercare anche, magari, di far capire a chi non ha mai vissuto certe emozioni, di quanto possano distruggere le persone certi atteggiamenti.

Il titolo “Senza più paura” è nato proprio da questo, dalla fragilità che constantemente mi ritrovo a combattere perché, guardandomi allo specchio, non ho mai visto il mio riflesso con amore, ma sempre con disprezzo, quindi è un po’ dato da questo, come per dire “ non avere più paura di guardarti, di amarti, non aver paura di splendere”.


Chi è la protagonista femminile di questa storia?

RISPOSTA:

La protagonista femminile si chiama Allison, è un po’ la mia controfigura, una ragazza debole, insicura e che combatte il buio della sua anima da sola.


Quale tema affronti in quest’opera e quale tipo di messaggio vuoi passare ai lettori?

RISPOSTA:

Affronto argomenti a mio parere abbastanza forti, bullismo iniziale, debolezze date dal passato e che si trasformano in autolesionismo.

Il messaggio che vorrei mandare a tutti è questo, stiamo attenti a come parliamo con qualcuno, a come ci rapportiamo con esso e cerchiamo di avere meno cattiveria con le persone, meno commenti negativi, meno disprezzi, perché una persona fragile non puoi sapere come possa prendere anche solo un insulto, potreste condurla all’autodistruzione.

Che tipo di autrice sei? Come ti definiresti?

RISPOSTA:

Non so ancora come definirmi, anzi definirmi “autrice” mi spaventa e mi emoziona, mi ritengo una ragazza che insegue un sogno, che cerca di mettere le proprie emozioni su carta e trasmettere qualcosa ai lettori.

Qual è il genere che preferisci scrivere e quale leggere?

RISPOSTA:

Amo scrivere romanzi, specialmente rosa, realistici e/o drammatici.

Leggo un po’ di tutto, romanzi rosa, libri di fantascienza, thriller.

Stai lavorando ad altro in questo momento?

RISPOSTA:

Sì, lo ammetto, non avrei mai pensato di andare avanti, perché non avrei mai nemmeno pensato di riuscire a pubblicare un libro, sono molto insicura e credo poco in me stessa. Quando mi è arrivata la risposta positiva dalla casa editrice mi si è aperto un mondo, di colpo ho trovato l’ispirazione ed ora sto lavorando ad un altro romanzo e ne sono davvero felice.

Ancora una domanda: se ora infilassi una mano nel cassetto dei tuoi sogni, cosa ci tireresti fuori per prima?

RISPOSTA:

In questo momento rispondo “il mio libro” perché è uno dei sogni e traguardi più grandi che potessi raggiungere. Spero che questo sogno continui.

Grazie per la tua cortese disponibilità e in bocca al lupo per il tuo esordio!

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...