anteprima, Chiacchieriamo, Consigli librosi, Recensioni

“Se è porno, tolgo”, la recensione del Pink.

Leggere per la prima volta un’opera di Ilaria Grasso è stato come riconoscere, finalmente, un testo nel quale si assaggia il sapore della vera acutezza di chi è sui social, li frequenta, ne conosce ogni pro e contro e sa bene cosa consigliare, cosa pensare, cosa dire, cosa sconsigliare, quale considerazione trarne.

Se è porno, tolgo” è una guida interessante sull’attualità social dei nostri giorni, quella fatta di persone che si nascondono dietro agli schermi dei loro computer o con apparecchi di ultima generazione, magari usando male il potere mediatico che offre loro il web.

Parliamoci chiaro, la stragrande maggioranza degli utenti, NON sa usare internet o spesso lo fa in modo davvero inappropriato.

C’è chi esagera parlando e pubblicando la propria vita privata (io, per esempio, sono stata sempre contraria all’idea di mostrare in foto, pubblicamente, il viso dei minorenni, per quanto questa sia responsabilità dei genitori, perché il web è fatto anche di delinquenti che possono trovare e usare tali foto e farne qualunque cosa), c’è chi usa parole sbagliate per esprimersi e si inimica il mondo, c’è chi lo usa per offendere il prossimo, per odiare, per invidiare, per esporre il proprio malcontento, per seminare zizzania, e c’è chi, invece, sa usare internet in modo interessante, ma soprattutto artistico e professionale, parlando della propria attività lavorativa, magari facendo pubbliche relazioni, in modo dignitoso e decente, ordinato e corretto.

Insomma, i consigli e le considerazioni che ci sono da fare sono innumerevoli e Ilaria Grasso ne ha dato un accenno molto interessante in questo vademecum provocatorio, irrisorio, sarcastico, illuminante, ma veritiero con il quale ci racconta tutti i disagi, ma anche le prospettive che ci offre la rete ai giorni nostri.

Se è porno, tolgo di Ilaria Grasso

Difficilmente mi è capitato di leggere tanta coraggiosa, ma fiera espressione di pensiero e, per tale motivo, la reputo un’opera ammirevole, proprio perché non banale, non già letta, non già vista, non già conosciuta, non già considerata. In una parola: ORIGINALE.

Quest’opera è una vetrina innovativa e interessante che Ilaria Grasso ha voluto offrire a chi la segue, a chi ne conosce le qualità, ma soprattutto l’originalità, la grande onestà intellettuale, la schiettezza che diventa irriverenza sarcastica e ironica (qualità che, personalmente, apprezzo molto nelle persone, proprio perché sono rare in tal senso).

Consiglio questa guida “saggia” a chi vuole sorridere e riflettere, capire quanto può offrirci il web e soprattutto i social network, per imparare ad affrontarne sia le possibilità buone che a difenderci dalle occasioni cattive.

Unica pecca, se così può essere definita: avrei voluto fosse più corposo, quindi più intriso di nuovi capitoli, in modo tale da approfondire ancor di più determinati aspetti degli argomenti trattati.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...