Chiacchieriamo, Consigli librosi, Recensioni

“Il tratto dell’estensione”, la recensione del Pink.

Adua Biagioli Spadi ci racconta con estrema delicatezza, in quest’opera, i pensieri di un animo leggiadro che osserva la natura circostante con parsimonia e determinazione, apprezzandone ogni dettaglio, percependone ogni sfumatura, cogliendone ogni tratto, abbracciandone ogni libera espressione, come se la natura fosse un’anima a se stante, e forse lo è così piena di vita e luce.

La poetessa rivela un animo dalla sensibilità spiccata, fuori dal comune, ed esprime con acutezza e gioia, sensazioni e sentimenti, stati ed espressioni con la libertà di pensiero che solo i poeti possiedono, usando melodie linguistiche giocose e intraprendenti.

Il tratto dell'estensione di Adua Biagioli Spadi

Una delle liriche che mi ha più colpita e mi è più piaciuta è la seguente.

Contammo i passi sui sentieri del fuoco

le more struggenti, maree della legna

il tè bollente tenuto nella gola,

ogni cosa seguì la selvaggia corsa del fiume

case scrostate, azzurrità, cicaleggio e cantilene

sillabe andavano morbide,

tutto scivolò in direzione del sole

una caduta lenta senza di noi.

Il tratto dell’estenzione” è la nuova opera della poetessa Adua Biagioli Spadi, pubblicata da La Vita Felice Edizioni. Un’opera destinata a chi ama la delicatezza di espressione che solo le liriche possono offrire.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...