Chiacchieriamo, Curiosità, Interviste, scrittura

La scrittrice Cinzia Giorgio si racconta a The Pink Cafè.

Cinzia Giorgio è una delle scrittrici più quotate del panorama editoriale italiano contemporaneo.

Laureata in Lettere Moderne all’Università Federico II di Napoli, attualmente è docente di Storia delle donne e storia dell’Arte, ma è anche una sceneggiatrice molto apprezzata.

Le sue pubblicazioni, tra romanzi e saggi, sono innumerevoli e in questa intervista proveremo a conoscerla meglio, a parlare della sua carriera e delle sue esperienze.

C’è da dire che si è molto parlato di alcuni dei suoi titoli più apprezzati dai lettori: “Cosa farebbe Jane?” (YouFeel di Rizzoli, 2014), “Il Bello della Diretta”(YouFeel di Rizzoli, 2015), “L’amore è una formula matematica” (YouFeel di Rizzoli, 2015), “La collezionista di libri proibiti”(Newton Compton, 2016), “La piccola libreria di Venezia”(Newton Compton, 2017).

Cinzia Giorgio

Salve Cinzia, grazie infinite per aver accettato questa intervista per il blog The Pink Cafè. Io ho scoperto per caso i tuoi lavori e sono rimasta affascinata da molti dei titoli che ti appartengono. Vorrei, però, cominciare dall’inizio. Da dove e quando nasce la passione per la scrittura?

RISPOSTA:

Grazie mille Tiziana, per avermi dato l’opportunità di stare con te e con le tue lettrici! Mi chiedi da dove nasce la passione per la scrittura? Non ho una data precisa, ma non ricordo un solo giorno della mia vita in cui non abbia scritto. Sono andata a scuola a cinque anni perché dicevo ai miei che volevo leggere e scrivere…

Ho notato, documentandomi sulla tua biografia, che sei autrice di romanzi, di saggi e di sceneggiature per il teatro. Qual è il ruolo che ami di più? A che tipo di testo preferisci dedicarti?

RISPOSTA:

Per me scrivere è vita. Amo pertanto scrivere di tutto. Non ho particolari preferenze.

Uno dei titoli che mi intriga di più è “La collezionista di libri proibiti”. Ci racconti quando e come è nata quest’opera?

RISPOSTA:

La Collezionista è nata un po’ per caso, un po’ grazie al mio amore per la storia delle donne. Volevo raccontare le vicende della poetessa veneziana Veronica Franco e un bel giorno davanti ai miei occhi si è presentata Olimpia Cattanei e non ho potuto fare a meno di raccontare la sua storia…

Nel 2017 è uscita “La piccola libreria di Venezia”, una storia davvero affascinante. Come è nata quest’opera?

RISPOSTA:

Diciamo che la nascita di questo secondo romanzo è stata quasi una scelta obbligatoria. Dopo aver raccontato di Olimpia, ho avvertito la necessità di focalizzare l’attenzione sulla figlia del suo grande amore. Margherita Calvani, appunto.

Ho notato che hai pubblicato davvero tanto, sia con case editrici più note che con realtà meno conosciute. Ci racconti come è stata ed è la tua esperienza da scrittrice? Com’è il settore editoriale italiano, secondo te?

RISPOSTA:

Sono una scrittrice anomala. Ho iniziato con la saggistica, per via della mia attività di ricercatrice, e poi sono approdata alla narrativa. Se dovessi raccontarti in poche parole la mia esperienza di autrice ti direi che è sicuramente positiva e stimolante. Il panorama italiano è ricco e vario: i lettori hanno un’ampia possibilità di scegliere. Tutto questo è molto democratico.

Cosa pensi del self-publishing?

RISPOSTA:

Penso che a volte sia un modo interessante di scoprire nuovi talenti.

Si dice che in Italia ci siano pochi lettori, che l’editoria sia in crisi, che il mercato dei libri risenta di un’economia poco fruttuosa. Tu cosa pensi al riguardo?

RISPOSTA:

In tutti i paesi del mondo e in tutti i campi c’è crisi, ma per fortuna i lettori forti ci sono e continueranno a esserci, è solo un momento. Passerà.

Ancora una domanda: stai lavorando a un nuovo romanzo, a un saggio o a un progetto diverso, in questo momento? Puoi raccontarci qualcosa in merito a una novità che ti riguarda, se ce ne sono all’orizzonte?

RISPOSTA:

Sto lavorando a un romanzo e a un saggio. Non posso dire altro, ma posso anticiparti che usciranno entrambi tra l’autunno e l’inverno di quest’anno.

Grazie infinite per la tua cortese disponibilità e complimenti per la tua carriera.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...