Chiacchieriamo, Consigli librosi, Interviste

Al blog The Pink Cafè si racconta la scrittrice Birgit Kluger.

Birgit Kluger è una scrittrice tedesca che si sta facendo notare nelle classifiche di vendita italiane grazie alla raccolta dal titolo “AAA cercasi amore al cardiopalma” dove troverete tre sue opere appassionate e romantiche che, tra l’altro, è ai vertici delle classifiche dei bestseller in Italia.

Ricordo il primo eBook che ho comprato di questa scrittrice, si intitolava “Mai baciare il tuo ex” ed è stato un grande successo dello scorso anno.

Ho pensato di contattare la scrittrice, dopo essermi resa conto che è molto apprezzata, seguita e letta in diverse Lingue: tedesco, italiano, spagnolo e inglese, magari mi aggiungerà lei una Lingua, se ho dimenticato qualcosa, ma devo dire che è davvero ammirevole tutta questa sua prolifica e interessante produttività.

Sono molto contenta e orgogliosa di questa intervista per il nostro blog, perché così potremo conoscere e parlare per la prima volta con una scrittrice straniera che è davvero molto interessante.

Salve Birgit, vorrei ringraziarti per la tua cortese disponibilità e per quella della traduttrice che mi ha permesso questa intervista. Vorrei subito chiederti quando hai iniziato a scrivere e quale è stata la tua prima opera.

RISPOSTA:

Carissima Tiziana, innanzitutto ti ringrazio per lo spazio che mi dedichi nel tuo blog. Mi fa molto piacere che i miei romanzi siano di tuo gradimento. Tre sono le lingue che mancano nel tuo elenco, a essere sincera. Uno dei miei libri è stato tradotto persino in cinese e un secondo è in fase di traduzione, anch’esso, verso la lingua cinese. I miei libri sono disponibili anche in francese e in olandese.

Bene, ora però veniamo alla tua domanda:

Fin da bambina la mia attività preferita è sempre stata quella di leggere e perdermi in mondi lontani. Da questo profondo amore per la lettura, a un certo punto, è nato l’amore per la scrittura. Ho iniziato a scrivere più di vent’anni fa; il mio primo romanzo aveva appena 80 pagine e non fu mai pubblicato e forse è stato meglio così. Al mio secondo romanzo invece è andata meglio: è stato pubblicato da una grande casa editrice tedesca. Il titolo è “Hollywood Love”. Ancora oggi sono particolarmente legata a questo libro perché è diverso da ogni altra mia opera. Sono riuscita a creare un connubio tra l’icona hollywoodiana Humphrey Bogart e la Hollywood odierna in una commedia romantica.

Quale storia ti ha dato maggiori soddisfazioni, e per quale motivo, tra quelle che hai pubblicato?

RISPOSTA:

Questa è una domanda difficile. Intanto va detto che ognuno dei libri che ho scritto ha un posto nel mio cuore, anche se, ovviamente, alcuni si sono venduti più facilmente di altri. Forse uno dei romanzi d’amore che preferisco è “Shattered (Ness)un milionario per una notte”. In questo romanzo il protagonista è in lotta col suo passato, è stata una scrittura molto appassionante per me. Scavare, andare un po’ più a fondo e descrivere come l’amore sia in grado di sanare vecchie ferite, ecco, è stato curativo se vogliamo.

Quando e come è nata l’idea di autopubblicarti su Amazon? Consiglieresti il self-publishing?

RISPOSTA:

L’idea è nata quando la casa editrice che aveva pubblicato “Hollywood Love” non volle saperne del mio secondo romanzo “Mai fidarsi di un gigolò”. Oggi comprendo i motivi di quella decisione ma allora ne soffrii moltissimo. Per mia fortuna Amazon aveva appena dato vita alla piattaforma di self publishing e fu così che io vi caricai il mio libro. Ebbe molto più successo di quanto mi aspettassi e da allora sono diventata un’entusiasta self-publisher. È una strada che mi sento di consigliare vivamente. Certo, va detto chiaramente che devi fare tutto quanto da solo, non ci sono aiuti. Dalla scrittura, al marketing alla scelta della cover e poi e poi e poi, ecco perché non è la scelta migliore per tutti; bisogna essere certi di voler fare tutto da sé e di riuscire a farlo.

Aaa cercasi amore al cardiopalma di Birgit Kluger

Com’è il settore editoriale in Germania e come viene affrontato dagli autori emergenti e da quelli che, invece, si sono affermati nel tempo?

RISPOSTA:

Per quel che riguarda il mercato degli e-book, in Germania l’editoria è molto progressista. A differenza di quel che accade in altri Stati, qui sono decisamente più avventurosi, se vogliamo, e propongono spesso nuove alternative anche agli autori che scelgono la strada del self-publishing. Ormai nel mercato dei libri digitali, gli scrittori che scelgono di autopubblicarsi hanno sovente più successo degli scrittori pubblicati dalle case editrici e, di conseguenza, può accadere che guadagnino più soldi di loro.

Quando hai deciso, invece, di far tradurre le tue opere in altre Lingue?

RISPOSTA:

Sono giunta all’idea di fare tradurre le mie opere quando ho scoperto l’esistenza di Babelcube, una piattaforma che mette in comunicazione autori e traduttori. L’idea di rendere disponibili i miei libri anche in altre lingue, era alquanto allettante. Quale autore non sogna di vedere i propri libri tradotti in altre lingue?

Su Babelcube ho conosciuto anche Eva Graziani la mia traduttrice per i libri in lingua italiana. Ho avuto molta fortuna con Eva, la collaborazione con lei funziona in modo favoloso, traduce i miei libri con tanto amore e bravura.

Oltre alla Germania, qual è il Paese che ti legge maggiormente?

RISPOSTA:

L’Italia.

Come ti definiresti in qualità di autrice? Ami scrivere prevalentemente storie romantiche?

RISPOSTA:

Il genere di libri che preferisco leggere sono i romanzi d’amore. Ed è soprattutto per questo che io stessa scrivo storie d’amore. Semplicemente, adoro quando due persone si innamorano e un lieto fine arriva a coronare il tutto. È una cosa che mi fa battere il cuore e mi regala, ogni volta, un piacevole senso di soddisfazione. Tento sempre di trasmettere questa sensazione al lettore e spero di riuscirvi.

Quale sarà il tuo prossimo lavoro? Puoi anticiparci qualcosa?

RISPOSTA:

Sto lavorando su una storia d’amore che introdurrà i miei lettori nella natura selvaggia perché è lì che i due protagonisti dovranno avventurarsi. I poveretti fanno parte di un corso di sopravvivenza che li metterà a dura prova.

Grazie ancora per la tua cordialità e per la tua disponibilità.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...