Chiacchieriamo, Curiosità, editoria, scrittura

Gli autori che hanno doti socio-comunicative sono avvantaggiati nella promozione dei loro libri.

Abbiamo parlato in molte occasioni di promozione e soprattutto dei tanti mezzi social con i quali sia possibile parlare del proprio libro.

Va detto che gli autori o le autrici che si dichiarano timidi hanno meno chances rispetto a chi ha doti caratteriali diverse, ma soprattutto socio-comunicative, nel senso che riescono a interagire facilmente con le persone, senza timidezze e senza farsi alcun problema.

I modi per promuoversi sui social network, tra l’altro, sono davvero fondamentali per far sì che un libro venga notato, anzi venduto che è ciò di principale nella pubblicazione, da un’ampia fetta di pubblico.

Che senso ha pubblicare un libro che, in fondo, non vende e che, quindi, non viene letto da nessuno? Ve lo siete mai chiesto?

Già la parola pubblicare, come ho detto tante volte, significa rendere pubblico, quindi sottoporre all’attenzione delle persone, di chiunque, dei lettori, ma anche dei non lettori che possono giudicare male o malamente il vostro testo (e questo, purtroppo, succede a molte persone).

Se un autore riuscisse a mostrarsi affabile, socievole, molto accomodante, malleabile e soprattutto ben disposto a esporsi sui social network, sarebbe più semplice per lui riuscire ad attirare l’attenzione delle persone.

laptop-3187095_1280

Le persone comuni, in fondo, cercano sempre il lato umano di chi non conoscono, vogliono inquadrarlo, capire di che pasta sia fatto, come sia fatto, come devono approcciarsi con lo stesso e soprattutto cosa devono aspettarsi da ciò che scrive.

Ecco perché interagire sui social network diventa fondamentale oggi per un artista in generale.

Chi ha doti socio-comunicative ovvero ha una maniera di proporsi naturale, genuina, fresca, moderna, socievole, è decisamente facilitato nella realizzazione del suo sogno: farsi notare. Perché, se ci si fa notare, si è già compiuto un grosso passo in avanti rispetto a chi, invece, è rimasto all’idea che lo scrittore debba chiudersi in una stanza a scrivere e basta.

Mi spiace, ma quel e basta non è più comprensibile, né giustificabile. Non si può più accettare.

Ecco che chi ha doti personali molto spiccate ed è, quindi, facilmente predisposto all’interazione sociale, avrà la strada molto più spianata, rispetto a chi, magari per natura, invece preferisce nascondersi per una sorta di difficoltà caratteriale, per timidezza o altri motivi.

Chi ha problemi a proporsi e a mostrarsi, ma vorrebbe farsi notare, deve trovare il coraggio di lavorare su questo suo dilemma, soprattutto per il rispetto che, di certo, nutre nei confronti del lavoro che ha fatto con il suo libro e proprio al suo libro deve dedicare il coraggio di parlare, in primis, come autore.

Se hai bisogno di idee o di spunti per la promozione del tuo libro, scrivici a: mailpinkcafe@gmail.com oppure clicca sull’immagine dell’articolo per scriverci direttamente.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...