Chiacchieriamo, Consigli editoriali, social, web

Se hai un canale YouTube, puoi crearti persino un programma web tutto personalizzato per parlare di libri.

Oggi tutti usano i social network e, come ho detto anche nel mio manuale “Scrivere per lavoro. Come guadagnare dalla scrittura”, i maggiori mezzi di comunicazione attuale sono: Facebook, Instagram, Twitter e YouTube.

Attraverso questi quattro social, tra i più innovativi e usati, potrete creare il vostro mondo di libri dedicato a voi come artisti e in generale alla scrittura, a ciò che amate, a ciò a cui vi dedicate, a ciò che realizzate e soprattutto a come lo realizzate.

Chi ha un account Google, per esempio, usando la e-mail gmail.com può anche iscriversi a YouTube e creare un proprio canale di programmazione video.

Ma come?

Semplice!

Basterà avere uno smarphone di ultima generazione e caricare i video dal cellulare, ovunque vi trovate, o anche potersi registrare direttamente dal computer (grazie alla web cam di cui sono dotati ormai tutti i computer, personal e di casa) e caricare il tutto sul proprio canale.

youtube-2617510_1280

Inoltre, esistono molti programmi per la creazione di video ben fatti, nei quali si possono aggiungere immagini precise, si può inserire una grafica accattivante, si possono aggiungere i titoli di coda (scrivendo quel che volete), si può montare una musica free (mi raccomando cercate solo siti da cui è possibile scaricare rington ovvero ritornelli brevi e free, ovvero senza copyright), questo aspetto è fondamentale.

Cosa dire nei video? Come creare un proprio canale? Come battezzarlo? Qui la vostra fantasia si può sbizzarrire.

Potreste persino creare un programma web con puntate precise, anche una a settimana (ovvero quattro al mese) con un titolo specifico, una scaletta che rispetti determinati canoni e soprattutto argomenti di cui parlare. Insomma, tutto è fattibile oggi grazie all’interazione socio-comunicativa tramite i social network, basta avere solo un po’ di inventiva, un po’ di quella creatività necessaria a ogni artista per promuoversi, a suo modo.

Creare un programma social sul proprio canale YouTube può servire a fidelizzare i propri lettori, a restare in contatto con loro attraverso un mezzo molto semplice, ma anche efficace, diretto, che arriva con simpatia e modernità, ma soprattutto con leggerezza agli internauti che possono essere anche papabili lettori.

Ci avevate mai pensato?

Ci sono molte book blogger (io parlo sempre di libri, ma quando si parla di blogging si può parlare di molti argomenti, ogni blogger ha il suo, esistono le fashion blogger, le travel blogger, le food blogger e via dicendo che possono parlare degli argomenti che competono loro) che hanno un loro canale nel quale parlano di libri, facendo video-recensioni, per esempio, raccontando quel che esce in libreria, parlando di cosa leggono, degli scrittori che seguono e degli argomenti che accompagnano il loro blog, per dare ai loro aficionados un’ulteriore motivazione perché li seguano.

Se avete bisogno di idee o di spunti, scriveteci senza problemi alla e-mail: mailpinkcafe@gmail.com oppure cliccate sull’immagine dell’articolo per aprire direttamente la finestra di posta elettronica che avete nel computer.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...