Chiacchieriamo, Curiosità, web

Le cover tutte uguali: il bello dal pettorale nudo e asciutto fa sempre il pienone!

Una volta ne ho parlato ampiamente in un articolo ma, negli ultimi tempi, noto che la tendenza delle immagini che mostrano pettorali di bei ragazzi sulle copertine dei romance è diventata ancora più praticata.

Il nudo piace, quando è bello.

Inutile mostrarsi falsi moralisti e dire che circolano sempre le stesse cose, anche se è vero, perché i fatti dimostrano chiaramente quali sono le preferenze del mercato (ovvero di chi compra i libri, non di chi li giudica senza comprarli.) A contare, in fondo, in questa sorta di predominio del macho che non deve chiedere mai sulle cover, sono proprio i lettori che spendono i loro soldi per leggere le rispettive storie.

Tanta gente si dice orripilata da copertine di bellocci nudi e crudi, dichiarando che non comprerebbe mai quel genere di storie ma, allo stesso tempo, quelle sono proprio le storie che vanno per la maggiore, che vendono di più e si fanno notare nelle classifiche.

Chi di voi sa spiegarmi questa palese contraddizione?

È chiaramente sinonimo del fatto che sui social network non sempre bazzicano i lettori che comprano anche sugli store on line, nel senso che non ci sono solo le stesse persone ma, per fortuna, direi, ce ne sono anche altre.

Quindi, alla fine della fiera, sono sempre i lettori veri che contano ovvero le persone che stanno sugli store on line, che cercano la loro storia preferita e comprano i libri, sia in formato eBook che cartaceo, basandosi sia sui propri gusti personali e sia sulle tendenze del momento, quindi sia guardando la cover col belloccio di turno mezzo nudo, per intenderci, che la cover con la vecchia comare, tanto per dirne una. Sono loro, i lettori che comprano, infatti, a dire l’ultima parola, proprio perché spendono dei soldi per quel genere di storie.

Per cui, bando alle ciance, sappiate che spesso disprezzare sui social non serve poi a molto, perché spesso non sono le persone che sono su di essi a comprare realmente i libri.

cover

Ci sono persone che sui social network ci passano il tempo di criticare, ma non di essere obiettivi, per cui certamente la parola passa sempre a chi sta sugli store on line e a chi nota i libri su questi ultimi, prima ancora di sentir parlare qualcuno a vanvera.

C’è da dire, però, che l’evidente successo di alcuni romanzi è dovuto proprio alla copertina, a come è presentata, a come è stata realizzata, a ciò che trasmette, alla bellezza in essa contenuta.

Inutile negarlo, l’aspetto fa il suo bell’effetto e spesso detta legge.

Noto spesso persone dire che, prima dell’acquisto di un libro, leggono sempre la sinossi, magari l’estratto, e che poco (o meno) conta la copertina, quando invece è proprio quest’ultima a essere il biglietto da visita di un libro, l’immagine che arriva subito a chi la vede e che può offrire la chiave di accesso al famoso click di acquisto o addirittura alla voglia di andare a cercare quel libro in libreria.

Per cui se la tendenza del momento punta tutto sull’aspetto esteriore, sull’avvenenza di un personaggio, sull’attrattiva di una copertina, sulla forma prima ancora che sul suo contenuto, va detto che, di conseguenza, a questi evidenti elementi che influenzano il mercato, le case editrici così come i self-publisher, danno la loro importanza, agendo di conseguenza.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...