Chiacchieriamo, Consigli librosi, Recensioni

“La collezionista di libri proibiti”, la recensione Pink.

Ho cominciato a leggere la scrittrice Cinzia Giorgio con il libro “La piccola libreria di Venezia” la cui storia, in qualche modo, è collegata a questa di cui vi sto per parlare: “La collezionista di libri proibiti”.

Vorrei dire, innanzitutto, che Cinzia Giorgio è una scrittrice con la S maiuscola, niente a che fare e a che vedere con le solite autrici che magari si improvvisano tali o che tentano la fortuna con il self. No, lei è una vera scrittrice e lo si evince da ogni suo libro.

Questo libro è di una bellezza e di una cultura e di una finezza sorprendenti. Esprime con grande armonia e intelligenza tutta la preparazione culturale, tutto lo studio, tutta la bellissima intraprendenza di una scrittrice che è una vera scrittrice.

Non lo dico a caso, lo dico perché questo libro mi ha catturato per la raffinatezza, per l’eleganza, per l’intraprendenza, per la giocosità, per la maestria, per la sublime efficienza con la quale ha raccontato una storia d’amore e d’arte di grande valore.

Olimpia è una ragazza che ama i manoscritti storici, ma quelli rari, quelli che sono stati pubblicati in un passato che li ha resi preziosi ai giorni nostri e riesce a coltivare questa sua passione grazie ad Anselmo Calvani che è un antiquario appassionato e deciso: attraverso di lui la nostra protagonista riuscirà a trovare la sua strada e soprattutto a diventare un’importante collezionista di libri “proibiti” (così, a quanto sembra, si chiamano quelli che la Chiesta e l’Inquisizione hanno denominato per il contenuto scandaloso o appunto proibito che contenevano).

La collezionista di libri proibiti di Cinzia Giorgio

Olimpia diventa persino proprietaria di una casa d’aste di grande valore e pregio in quel di Parigi, un luogo che le varrà un futuro sorprendentemente piacevole.

TRA ARTE E CULTURA C’È ANCHE L’AMORE.

Tra appassionate descrizioni di libri antichi, di oggetti di estremo valore d’antiquariato, di storia e di passioni proibite del passato, c’è anche una bellissima e commovente storia d’amore: Olimpia e Davide. Davide e Olimpia.

Non voglio fare spoiler, ma solo dirvi che l’amore non ha tempo, non ha spazio, non ha confine, non ha fine, non ha limite.

L’amore riesce a realizzare miracoli meravigliosi.

UNO STILE AFFASCINANTE E RAFFINATO.

Lo stile della scrittrice è tanto affascinante quanto raffinato, riconoscibile per la sua ricercatezza dei termini, per le sue descrizioni, per la sua preparazione, per gli studi condotti e per la cultura che alberga in ogni pagina.

Sono favorevolmente colpita e affascinata da questa scrittrice che sa davvero il fatto suo e penso che in giro dovrebbero esserci più talenti e grandi firme come lei.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...