Chiacchieriamo, Consigli librosi, Interviste

“Sarà magia” delle autrici Mila Orlando e Madeleine H.

Ho pensato di proporre alle due autrici di questa storia un’intervista, perché non ero riuscita a organizzare l’anteprima sul Pink in occasione dell’uscita.

Ad avermi colpita tanto è stata la copertina oltre al titolo e al fatto che fosse un simpatico chick lit ambientato nella mia città: Napoli, che credo sia anche la loro.

Sarà magia”, tra l’altro, fa parte di un progetto molto più ampio, una serie che si intitola “Incantesimi d’amore”, di cui questo è il primo volume.

Magari le autrici ci racconteranno in quest’occasione qualcosa di più della storia e dell’intero progetto.

Ciao Mila e Madeleine, come state? Grazie per aver accettato questa intervista per il blog The Pink Cafè. Comincio col chiedervi come è nato questo connubio.

RISPOSTA:

Mad: Ciao Tiziana, grazie a te per questa bella intervista. Per quanto mi riguarda penso che Mila sia la mia anima scrittrice gemella e in qualche modo dovevamo solo incontrarci per iniziare a lavorare insieme.

Sarà magia di Madeleine H. e Mila Orlando

Come è nata la storia “Sarà magia”?

RISPOSTA:
Mad: Sarà Magia è nata da una mia idea, avevo visto una libreria, un libro d’incantesimi d’amore che ha stuzzicato la mia fantasia e così è nata la primissima bozza della serie. Poi ho ripreso un vecchio romanzo che avevo iniziato a scrivere anni fa che parlava di una coppia di amiche che vivono proprio sul lungomare di Napoli. L’ho tenuta nel cassetto perché ho sempre voluto scriverla a quattro mani e l’ho tirata fuori quando ho conosciuto la persona giusta: Mila.

Mila: Quando Madeleine mi ha parlato della serie Incantesimi d’Amore mi sono subito innamorata dell’idea. All’inizio ero molto combattuta, perché non avevo mai scritto un libro a quattro mani, ma devo dire che è stata anche una sfida. Io e Madeleine siamo molto affini ed è stato facile lavorare insieme. Anzi, in certi periodi molto divertente.

La serie “Incantesimi d’amore”, che consterà di volumi singoli e autoconclusivi, sarà tutta ambientata a Napoli?

RISPOSTA:
Mad: No, diciamo che siamo pronte a mettere la maglia rosa – che è anche il mio colore preferito – e a partire per un giro d’Italia!

Mila: Nel libro c’è un indizio su dove sarà ambientata la prossima storia e sarà sempre in una bellissima città italiana. Non voglio svelare di più, posso solo dirvi che stiamo già lavorando al secondo romanzo.

Qual è il vostro genere letterario preferito e quello in cui vi sentite meglio a vostro agio?

RISPOSTA:
Mad: Decisamente il Chick Lit. Mi piacciono le storie d’amore, ma deve esserci il lato ironico, altrimenti mi annoio. Io su questo sono coerente, ho un genere che amo leggere e uno che amo scrivere!

Mila: Amo il Chick Lit e la narrativa femminile in generale. Alterno romanzi ironici ad alcuni più sentimentali, da lettrice amo molto il giallo ma quando ho voglia di rifugiarmi in un libro apro un bel regency e mi ci tuffo.

Da quanto tempo vi conoscete?

RISPOSTA:
Mad: Mila mi ha contatta per l’uscita di Quando l’amore chiama. Abbiamo capito subito che c’era un feeling speciale. Viviamo la scrittura con la stessa passione e in qualche modo ci siamo scelte allora.

Mila: Siamo letteralmente amiche di penna. Ci siamo conosciute online e poi scelte anche nella vita.

Quando è nata la passione per la scrittura?

RISPOSTA:

Mad: La mia passione per la scrittura ha radici lontane. Facevo la terza media e non riuscivo a scrivere un tema decente. Così mia madre – la stessa che mi ha messo in punizione con in mano il Cavaliere Inesistente di Italo Calvino, facendomi diventare una lettrice accanita – mi ha semplicemente detto: per imparare a scrivere, devi scrivere. Ho iniziato a buttare giù una specie di soap opera in stile Beautiful con protagonisti i miei compagni di classe delle medie e i Take That (era il 1995). Da allora non ho più smesso.

Mila: Sarò banale, ma l’ho sempre avuta. In una vecchia cartella ho ancora conservate delle bozze di storie mai concluse. Per molto tempo ho pensato di non essere in grado di portare a termine una storia. Poi nel 2012, complice un periodo non molto positivo, iniziai a scrivere una storia senza molte pretese. Volevo vivere una storia romantica e divertente e così nacque quello che poi è diventato Quando l’amore chiama. Da allora non ho mai smesso, cerco di scrivere ogni giorno. Oggi ho meno fretta di chiudere una storia e mi godo molto il processo creativo.

Quindi il prossimo progetto in cantiere è il secondo volume della serie?

RISPOSTA:

Mad: Anche. Diciamo che siamo entrambe molto prolifiche e la serie viaggia in parallelo con i nostri progetti personali. A breve – anche se non riesco a quantificare i tempi – uscirà un nuovo manuale di consigli d’amore e… non voglio spoilerare troppo.

Mila: il 2017 per me è stato un anno molto prolifico e molto impegnativo, non solo dal punto di vista letterario. Il 2018 è iniziato con un nuovo progetto, una cosa a cui tengo molto e che per questo tengo top secret. Parallelamente sto lavorando al secondo volume della serie degli Incantesimi e sto facendo ricerche per un progetto un po’ più impegnativo, che non so quando vedrà la luce.

Grazie per la cortese disponibilità e in bocca al lupo per tutto!

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...