Chiacchieriamo, Consigli librosi, Recensioni

“Confetti a colazione”, la recensione Pink.

Confetti a colazione” è la prima opera che leggo di Aura Conte, ci tengo a specificarlo, anche se lei è un’autrice molto acquistata, apprezzata, seguita e quotata, ma io sono una ritardataria cronica.

Aura sa incuriosire davvero gli internauti grazie alla simpatica immagine che ha saputo costruire e offrire di sé nel tempo e soprattutto a un ottimo lavoro di promozione delle sue opere letterarie.

Io la seguo da tanto sui social network e in più di un’occasione mi ha incuriosito leggerla, anche se ho trovato il tempo solo ultimamente.

Questa storia racconta le imprese di due tipi agli antipodi, divisi dalle stesse incomprensioni verso il matrimonio: Vera Reid è una wedding planner molto in gamba, anche se si dice da sempre allergica alla sola idea di convolare a nozze, mentre James Grant è un pasticcere atipico, lui crea piccoli capolavori dolciari, ma non chiedetegli per nulla al mondo di fare torte nuziali!

Confetti a colazione di Aura Conte

Cosa succede se il secondo scippa letteralmente un affare d’oro alla prima, ma si ritrovano a condividere lo stesso marciapiede perché lavorano all’interno di attività che svolgono in negozi vicini?

Cosa potrebbe accadere soprattutto se una avesse un problema di lavoro che solo l’altro sarebbe in grado di aiutarla a risolvere?

Ecco, io ora non vi aggiungo altro, ma sono certa che questa commedia degli equivoci e la conseguente storia d’amore leggera, simpatica, fresca e giovane vi possa davvero piacere se cercate una lettura buona da sano relax.

Tra l’altro questo è il primo volume di una serie che racconterà le imprese delle sorelle Reid, perché Vera non è figlia unica, quindi ci sarà da divertirsi!

LA SIMPATICA FRESCHEZZA DELL’INTRATTENIMENTO.

Lo stile di Aura Conte è davvero chiaro, limpido, scorrevole e accessibile a ogni palato, se vogliamo restare in tema dolciario come ci invoglia la trama.

Penso che questa autrice possa continuare a sorprendermi attraverso la scoperta di altre storie, in quanto sono rivolte alla vastità di un pubblico che apprezza e interpreta la lettura come intrattenimento fatto di pura gioia e sano relax, proprio come me.

Io adoro il tipo di storia che aiuta a sorridere, a star bene, a rilassarsi, a non impegnarsi troppo, perché sì la lettura deve insegnare, essere di aiuto, istruire, ampliare gli orizzonti e invitare alla riflessione, ma deve essere presa anche come puro divertimento, perché è diversione in ogni suo aspetto.

Vi consiglio questa autrice e opere che vi facciano divertire come questa.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Un pensiero riguardo ““Confetti a colazione”, la recensione Pink.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...