A chi di voi piacciono i romance storici?

Si tratta di storie d’amore e passione, avventura e intrigo, suspense e mistero corredate da una trama ben costruita, ma soprattutto ambientata in un’epoca passata, lontana nel tempo, e in un Paese diverso dal nostro, magari.

Chi di voi ama e resta affascinato dalla bravura degli scrittori e delle scrittrici che hanno la capacità di realizzare opere tanto creative, corredate di dettagli che ci infilano nella macchina del tempo e ci fanno sognare grazie all’esplorazione di un tempo e di un mondo completamente diverso dal nostro?

C’è da dire che scrivere un romance storico non è alla portata di chiunque, che serve avere in primis una grande preparazione, aver studiato un determinato periodo storico e magari aver visitato il Paese nel quale lo si vuole ambientare, ma anche essersi documentati per mesi, anni e per tutto il tempo necessario a realizzare una storia ben fatta.

I romanzi storici hanno la capacità e la possibilità di conquistare davvero il lettore che li apprezza se sono scritti bene, se sono realizzati con attenzione e soprattutto con grande passione, se contengono tutti gli elementi utili a incollare il lettore alle sue pagine.

A me piace leggere i romanzi d’amore e d’avventura storici, perché mi fanno sognare sentimenti che oggi sembrano perduti o comunque molto lontani nel tempo, emozioni che si è lasciato addormentare da qualche parte del nostro animo.

Ci sono elementi fondamentali nei romanzi storici che oggi sembrano del tutto scomparsi anche nel comportamento delle persone, degli uomini e delle donne.

Gli uomini di un tempo facevano il baciamano, erano galanti e appassionati in ogni gesto decoroso e interessato alla loro donna, scrivevano lettere d’amore e viaggiavano a lungo solo per incontrarla, si lasciavano andare con maggiore entusiasmo alla bellezza dei sentimenti, mentre le donne erano forse sì meno libere di oggi e relegate a un ruolo preciso, all’interno della società e della famiglia, ma forse erano anche più forti e decise di quelle di oggi. Avevano un’altra tempra, per intenderci.

abito da sposa rosa

Come costruire un romanzo storico? Si deve essere scrittori di storici per realizzarne uno al meglio? Ci si può avventurare in un genere diverso da quello a cui siamo abituati solo per il gusto di sognare e far sognare chi apprezza ciò che scriviamo?

Io credo che l’impegno e lo studio possano aiutare chiunque a migliorarsi e anche a realizzare libri diversi gli uni dagli altri. Certo, ci sono scrittori particolarmente dotati e portati per un determinato genere piuttosto che un altro, ma questo non significa che debbano vivere relegati esclusivamente a quel tipo di storia, senza avere la possibilità di sperimentare nuove avventure artistiche.

Se ci si impegna con dedizione a una particolare avventura letteraria, per realizzarla bene e con l’attenzione che merita, credo sia possibile lasciarsi guidare dalla voglia del cambiamento, a patto che ci si documenti bene, che non si abbia fretta, che si scriva con giudizio e credibilità una storia appassionante e ricca di amore. L’amore che non è lo stesso dei nostri giorni. Era un tipo di amore che, in un tempo molto lontano, sapeva far sospirare le persone e che può far sospirare i lettori di oggi.

Siete d’accordo?

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...