Diverso tempo fa avevo intervistato questa scrittrice tramite la sua traduttrice e mi era sembrata una buona idea quella delle autrici straniere, in questo caso Birgit Kluger che è tedesca, di farsi tradutte in Italiano per il self-publishing, anche perché gli italiani amano tutto ciò che è straniero.

Quest’opera, a suo tempo, era stata molto ben venduta, era ai vertici della classifica vendite di Amazon e sembrava sbaragliare la concorrenza alla grande.

A convincermi fu un’offerta promozionale, oltre alla sinossi che mi era sembrata buona e alla copertina che ho reputato bella, per cui niente mi aveva impedito di acquistarla.

Sono sincera: ho letto la storia dopo molto tempo. La custodivo nel kindle come molte altre storie che non leggo subito dopo l’acquisto, ma che mi riservo di assaporare con calma in seguito.

L’opera ha una buona trama, per quanto molte situazioni siano portate all’estremo, esasperate a dirla tutta, fino a sembrare comica per alcuni aspetti, quindi meno romance e più commedia, anche se ha delle sfumature del poliziesco avventuroso. Tutti punti a suo favore, quindi.

A Jana, la protagonista, viene affidato l’incarico di trovare il nipote di un facoltoso uomo d’affari che vuole lasciargli un’eredità, per cui la ragazza, tramite la sorella che lavora per quell’uomo, riesce a essere ingaggiata per tale compito. Volerà così a Ibiza dove sembra si sia rifugiato il ricercato, per motivi ancora ignoti all’inizio della storia, e da lì cominciano le rocambolesche avventure di una ragazza che sembra trovare, invece, il suo ex fidanzato.

Mai baciare il tuo ex di Birgit Kluger

Tutto succede in modo molto rapido e a loro si aggiunge anche Vanessa, una ricca amica della protagonista che sarà aiutata nel difficile compito che le è stato affidato, peccato però che…

E qui non posso svelarvi di più, ma vi assicuro che la trama fa ben presagire, è ottima nel suo insieme, anche se…

Anche se…

La storia è stata tradotta molto male e non è stato effettuato alcun editing dopo la traduzione.

Io credo che una storia, una volta tradotta, vada riletta con attenzione nella Lingua in cui è stata tradotta da chi quella Lingua la conosce molto bene.

In questo caso, credo che la storia non sia stata riletta dopo la traduzione, errore grave per chi vuole offrire un prodotto di qualità, pur restando nell’ambito del self-publishing.

Oggi ci sono molti autori autopubblicati che hanno grande cura e attenzione per ciò che offrono al loro pubblico, che sanno come organizzarsi per mettere in vendita un prodotto che abbia un potenziale e sia bene accettato da cui lo acquista, spendendo dei soldi.

Ecco, io sono stata incerta sul “se” scrivere questa recensione, poi mi sono detta che fosse necessario avvertire i lettori: attenti ad acquistare opere di autori stranieri tradotti, se non siete ben sicuri che la traduzione sia stata fatta come si deve, perché un libro deve valere il denaro che spendete.

Alla fine ho deciso di scrivere la recensione perché penso che questa storia meriti molto, ma debba essere riguardata, riletta, corretta, modificata a dovere, in quanto ci sono parti incomprensibili, refusi ovunque e incongruenze tali da farmi capire che la storia non sia stata ripresa in mano prima della pubblicazione.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...