Chiacchieriamo, Curiosità, editoria, scrittura

All’estero vengono considerati anche gli audiolibri.

All’estero sono molto in voga, anzi vengono acquistati facile un po’ come gli ebook, per quanto abbiano sempre una loro fascia di acquirenti compiacenti.

Gli audiolibri sono dei files audio nei quali i libri vengono raccontati da voci che interpretano i vari personaggi o anche solo da una sola persona, magari un attore, nei casi degli scrittori famosi o da un doppiatore, da un esperto del settore o da chi ha comunque una voce buona e soprattutto bene impostata.

Se si fa una ricerca sui più noti store on line esteri si noterà che, in diversi casi, i libri vengono venduti in vari formati (da noi si vendono solo in: ebook e cartaceo), tra cui: ebook, audiobook (quindi audiolibro), hardcover (copertina rigida), paperback (copertina morbida) e audio CD ovvero il libro audio registrato su CD.

I formati in cui poter acquistare i libri degli scrittori più noti, come noterete, sono davvero vari, consentendo agli acquirenti una vasta scelta anche per quel che concerne l’accesso economico, perché ciascuno di questi prodotti ha un prezzo diverso dall’altro, quindi il lettore consueto può scegliere in che formato comprare un libro, sia seguendo il suo gusto personale, sia le sue abitudini che le sue tasche.

In Italia c’è ancora poca informazione circa gli audiolibri che sono molto rari e comunque acquistati quasi per nulla. Una fetta molto risicata di persone è abituata “ad ascoltare un libro”, infatti.

In Italia c’è già difficoltà a farli leggere, figuriamoci a farli ascoltare i libri!” direte voi. Ebbene, è vero.

Siamo in uno dei Paesi più belli al mondo artisticamente e culturalmente, oltre che più ricchi in tal senso, ma ancora molto indietro rispetto a quelli che sono i mercati esteri.

Io non ho mai ascoltato un libro, a essere sincera e non ci ho neanche mai provato, anche se mi è capitato di incontrare persone che, munite di cuffie, stavano ascoltando un romanzo.

È difficile da credere quanto un romanzo possa farci entrare nella sua atmosfera, semplicemente ascoltandolo, eppure c’è chi apprezza questo tipo di ricezione (come chiamarla diversamente?)

l'abitudine di ascoltare un libro

Io ancora li leggo e preferisco continuare a percorrere questo tipo di strada, abitudinaria come sono, ma chissà che un giorno gli audiolibri non vengano maggiormente diffusi anche in Italia e non convincano più persone a provarli.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...