La Signora degli Spiriti” è il primo libro che leggo di Simona Liubicich anche se la scrittrice ha una grande carriera alle spalle e una lunga lista di romanzi davvero interessanti che sono stati pubblicati sia da case editrici molto importanti che in regime di self-publishing.

Al di là di ogni giudizio, io leggo davvero di tutto e mi piace spaziare nei generi, sia perché credo che la lettura arricchisca e permetta di migliorare l’essere umano e sia perché attraverso la stessa possiamo spaziare in mondi e tempi diversi dal nostro viaggiando con la fantasia e l’immaginazione.

Niente fa evadere dalla realtà meglio di un libro.

Ma torniamo a noi.

Questo libro è un paranormal thriller ambientato nell’Inghilterra vittoriana, in un contesto molto affascinante che catturerà da subito il lettore in quanto si troverà in un’atmosfera suggestiva e surreale.

La signora degli spiriti di Simona Liubicich

Andiamo con ordine.

Lady Felicia Douglas Hamilton è una donna molto ricca e importante in quanto moglie di un nobiluomo apprezzato e rispettato dalla società londinese del tempo. Una donna che ama praticare sedute spiritiche e soprattutto lasciarsi catturare dal mondo dell’occulto che, però, può rivelarsi pericoloso quando lo si pratica senza consapevolezza di ciò che comporta occuparsene in modo amatoriale, senza nessuna preparazione o professionalità.

La donna muore suicida, almeno così si pensa quando il suo corpo viene rinvenuto dagli investigatori Edward ed Ethan, anche se subito si comprende che nella stanza della Lady qualcosa non vada… è un luogo affascinante, ma lugubre che mette subito sull’attenti gli uomini.

Sarà in questo contesto che Edward conoscerà Lady Winter O’Gorman, una ragazza particolare, amica della defunta, che è molto più consapevole di ciò che troverà in quella stanza degli agenti di polizia.

Tra Edward e Winter scatta subito qualcosa di indefinibile, un’attrazione reciproca, appassionante e intrigante, ma c’è qualcosa a separarli, perché Edward ancora non sa cosa nasconda la ragazza così come non conosce i misteri del caso di cui si sta occupando.

Sarà proprio la giovane Winter ad aiutarlo, ma… a che prezzo?

Lo scoprirete leggendo la storia che ho trovato davvero intrigante.

Uno stile classico che cattura e coinvolge il lettore.

Ho letto questa storia nel giro di poche sere, perché mi ha subito catturata, sia per il suo stile classico e piacevole, ben scorrevole e fluido, sia perché è meticoloso e interessante.

L’autrice, che è una Signora Autrice, e lo scrivo con le lettere maiuscole alle iniziali, perché lo merita, mi ha conquistata da subito, rendendomi schiava del suo potere magico, quello della sua scrittura fantastica, minuziosa, coraggiosa, forte, ricercata e appassionante.

Mi sono sentita coinvolta dal racconto dalla prima pagina, a dirla tutta, e non sono riuscita a mollarlo fino a quando non sono arrivata alla fine.

Il potere magico che hanno i veri scrittori è questo: catturare le loro prede, i lettori, dalla prima pagina dei loro libri per condurli ovunque vogliano fino alla fine. Un grande plauso, quindi, alla scrittrice che ha realizzato una storia davvero molto credibile e avvincente.

La storia è assolutamente perfetta in tutto il suo contesto.

La consiglio agli amanti del genere.

Tiziana Iaccarino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...