Anisa Gjikdhima presenterà per la prima volta i suoi libri in libreria.

Anisa Gjikdhima è una delle nuove voci letterarie italiane più amate e seguite sui social network, dove ha trovato un’ampia schiera di aficionados che apprezzano le sue opere e soprattutto amano i protagonisti che crea.

Anisa ha una bella carriera in ascesa e continua a farsi apprezzare grazie alla sua verve e instancabile tenacia.

Autrice poliedrica, ma soprattutto molto professionale e attenta, ama i libri e realizza storia che incantano, che fanno sognare, che portano le lettrici a chiederne “ancora”.

Anisa si è fatta conoscere grazie a opere che molti di voi già conosceranno, dalla nota trilogia: “Dimmi quello che vuoi”, “Dimmi che mi vuoi” e “Dimmi che mi ami” scoperta e pubblicata dalla collana You Feel di Rizzoli, per poi passare a opere d’impatto come “Bello ma dannato”, alla serie “Moya” costituita dai volumi “A ogni costo”, “Sei solo mia” e alla serie “Falco” con i volumi “Dark Man” e “Cruel Man”.

Anisa, tra l’altro, ha la sua prima presentazione letteraria venerdì 17 novembre al Bookstore Mondadori di Castellamare di Stabia dalle ore 18:30 in occasione della quale presenterà i volumi “Dark Man” e “Cruel Man” e l’evento sarà moderato dal giornalista Pierluigi Fiorenza.

Parliamone direttamente con lei al Pink Cafè!

Ciao Anisa, grazie di aver accettato questa intervista. Come ti senti in prossimità della tua primissima presentazione in libreria?

RISPOSTA:

Grazie a te per l’opportunità. Come mi sento? Sono in ANSIA. Il mio essere riservata mi ha impedito sino ad oggi di incontrare i lettori, ma ho deciso di dare una svolta. Quando molti lettori esprimono il desiderio di voler conoscere da vicino la scrittrice delle storie che loro amano, non puoi rimanere indifferente. Ho da sempre avuto un bel rapporto con i lettori e posso dirti che sono felice di incontrarli. Loro credono che sia io ad aver fatto molto per loro regalando sogni ed emozioni, ma non tutti sanno che per me i lettori hanno fatto molto, ci sono stati quando ne avevo più bisogno.

Spero di passare una piacevole serata in loro compagnia, non voglio immaginarla come una presentazione, ma come un ritrovo tra amici.

Come ha accolto la libreria una presentazione organizzata da una self per opere autopubblicate?

RISPOSTA:

La libreria era entusiasta, sapevano del mio percorso ed è stato bello organizzare insieme la presentazione.

Parlaci, dunque, di queste tue opere: “Dark Man” e “Cruel Man” che fanno parte della serie “Falco”, se non erro. Raccontaci chi è il protagonista maschile e a che tipo di genere appartiene questa storia.

RISPOSTA:

Nella serie Falco niente è come sembra, i personaggi sono al tempo stesso angeli diabolici e diavoli angelicati di difficile identificazione. Quattro protagonisti, ognuno con una propria storia da raccontare, un passato che legherà le loro vite per sempre. La serie Falco è strutturata in modo da poter dare la possibilità a tutti i personaggi di raccontarsi. Il genere è Dark Romance, ma mi piace pensare che in un romanzo voglio inserire diversi generi.

Qual è stata la tua opera letteraria più seguita e apprezzata dal pubblico?

RISPOSTA:

Sicuramente “Bello ma dannato”, la mia prima opera. Ho iniziato la stesura su Wattpad nel 2015, in pochi mesi aveva milioni di letture e non riuscivo a crederci. Una volta sistemato e pubblicato su Amazon il successo del romanzo è aumentato. “Bello ma dannato” è l’inizio di tutto, una storia nata per caso, in un momento particolare della mia vita. È stata la mia ancora di salvezza.

23633188_1946800128693361_670373604_o

Quale sarà il prossimo volume della serie “Falco”?

RISPOSTA:

La serie Falco prosegue con Kasandra, il titolo è ancora segreto. Ogni volume è autoconclusivo e parla di uno dei componenti della famiglia allargata. In “Dark Man”, abbiano letto la storia di Carlos Gardosa, in “Cruel Man” (in uscita a fine novembre) si parla di Damian Montero. Mancano all’appello Kasandra e Kris.

Che tipo di autrice ti senti? Come ti definiresti?

RISPOSTA:

Poliedrica. Mi piace pensare fuori dagli schemi e non mi pongo limiti. Se domani voglio scrivere un fantasy lo farò, perché mi fa stare bene. Non seguo la moda del momento, scrivo ciò che voglio e che mi soddisfa.

Anisa ha una smodata passione per…?

RISPOSTA:

La lettura e la scrittura in primis. Poi seguono diverse passioni come lo sport, i viaggi, l’arte e la moda.

Infine, un’anticipazione gustosa. Dacci uno spunto per immaginare cosa scriverai in futuro.

RISPOSTA:

Quando avrò terminato la serie Falco voglio pubblicare una storia d’amore che ho scritto molti anni fa. È una storia molto particolare. Lascio solo tre parole che rappresentano ciò che ho in mente. Respira. Resisti. Vivi.

Grazie per la tua cortese disponibilità e in bocca al lupo per tutto!

RISPOSTA:

Grazie a te Tiziana. A presto

Tiziana Iaccarino.

Annunci

“Lo dice il mare” l’antologia curata da Barbara Panetta e pubblicata da Il Foglio Edizioni.

Lo dice il mare” è una bellissima e interessante antologia nella quale l’autrice Barbara Panetta ha raccolto numerosi scrittori e fotografi per realizzare un’opera di pregio che è stata pubblicata da Il Foglio Edizioni.

L’antologia è stata presentata per la prima volta lo scorso 10 Giugno a Roma con un successo davvero piacevole e incredibile e il 12 Giugno presso la libreria Ubik di Bologna.

Qualche tempo fa abbiamo intervistato Barbara Panetta che è un’autrice italiana residente a Londra (clicca sull’intervista e scopri cosa ci ha detto al link: https://thepinkcafe.net/2017/05/17/barbara-panetta-la-scoperta-e-il-talento-di-unautrice-carismatica-e-intraprendente/ !) e questa volta ho avuto l’occasione di conoscerla di persona per ringraziarla di avermi reso partecipe di un’iniziativa tanto interessante.

All’interno dell’antologia troverete molti racconti che hanno per tema principale il mare, ma anche fotografie stupende che vi riveleranno il talento e la bravura di eccezionali fotografi.

Il mio racconto contenuto nell’antologia si intitola “Tra le braccia del mare” e tutto ciò che posso dirvi è che è ambientato nella splendida isola di Ischia nell’anno 1849.

Bellissime occasioni di svago, tanta condivisione, un bel clima tra scrittori, chi ama i libri e soprattutto raccontare.

Sono molto contenta di aver partecipato alla presentazione di Bologna perché è stata davvero una bella occasione per conoscere persone interessanti. Era tanto tempo che non presenziavo a una presentazione letteraria in libreria e sono contenta di aver riscoperto questa bellissima forma di condivisione di un lavoro a cui Barbara Panetta si è dedicata con professionalità, dedizione, creatività organizzativa rara e molta gioia.

Presentazione dell'antologia Lo dice il mare a cura di Barbara Panetta e targata Il Foglio Edizioni

Lo dice il mare” è una bellissima idea curata e organizzata da Barbara Panetta. Scoprite oppure ordinate l’antologia nella vostra libreria di fiducia. Avrete un prezioso libro molto ben curato e realizzato. Insomma la vostra libreria di casa ringrazierà.

Tiziana Iaccarino.