Meglio la qualità che la quantità: i libri spessi non sempre contengono una storia di spessore.

L'altro giorno ho notato per caso sui social un post in cui una persona si lamentava del fatto che, a volte, i libri spessi non contengono pagine di spessore, qualitativamente parlando. Mi sono detta che, probabilmente, si riferisse ai self-publisher, anche se non ha lesinato una stoccatina alle case editrici che pubblicano storie simili a … Continua a leggere Meglio la qualità che la quantità: i libri spessi non sempre contengono una storia di spessore.

Annunci

Da “Moglie troia” a “Fottimi”, la nuova frontiera del self fa di qualche classifica un vero bordello.

Ci sono titoli davvero curiosi, altri divertenti, altri esagerati, altri davvero assurdi. Alcuni di questi stanno scalando le classifiche del self-publishing come fossero gare per entrare a far parte del cast di un film porno. Mi spiace dire che alcuni titoli siano davvero demoralizzanti e che il solo fatto di trovarli in classifiche vendite di … Continua a leggere Da “Moglie troia” a “Fottimi”, la nuova frontiera del self fa di qualche classifica un vero bordello.

“Vivere di scrittura”? Si può! Ce lo racconta Roberto Tartaglia.

A volte, navigando sul web, ci si può imbattere in siti e articoli, ma soprattutto persone molto interessanti o, comunque, che trattano argomenti che ci possono incuriosire e far chiedere tante cose. L'articolo che avevo letto è quello che vi segnalo in seguito, per chi è curioso: “Vivere di scrittura è possibile” (link: https://www.viverediscrittura.it/vivere-di-scrittura-e-possibile/ ). … Continua a leggere “Vivere di scrittura”? Si può! Ce lo racconta Roberto Tartaglia.

Dietro ogni “Cliente” c’è un nome che ha dei “desideri”.

Molti di voi si saranno resi conto che chi acquista qualunque tipo di prodotto su Amazon e lo recensisce, lasciando un'opinione o qualunque altra idea in merito alle funzionalità del suo acquisto, che sia un aspirapolvere o un libro, può farlo sia in forma anonima che scrivendo il proprio nome. Ora ci sta voler esprimere … Continua a leggere Dietro ogni “Cliente” c’è un nome che ha dei “desideri”.