“La casa dei meravigliosi tramonti”, la recensione Pink.

“La casa dei meravigliosi tramonti” è un romanzo che mi ha ispirato subito all'acquisto, sia invogliata dal titolo che dalla copertina e, a completare il quadro, certamente dalla sinossi. La storia di Lottie Foster può essere, forse, la storia di molte ragazze di oggi, ancora prese con l'avventura della propria vita, senza sapere cosa fare … Continua a leggere “La casa dei meravigliosi tramonti”, la recensione Pink.

Annunci

Il salotto è pink per sognare romance.

Il blog The Pink Cafè, che prima si occupava di anteprime e recensioni riguardanti qualunque genere letterario, per ovvie ragioni, in quanto in Italia c'è una produzione letteraria davvero operosa e molto consistente, si occuperà solo di romanzi rosa e in rare occasioni di altri tipi di narrativa. La scelta di parlare di storie rosa … Continua a leggere Il salotto è pink per sognare romance.

Quando acquistate romanzi da autori self stranieri, attenti a…

Spesso sono incappata in ebook autopubblicati e tradotti in Italiano da autrici straniere, anche incuriosita dalla copertina e dalla trama del momento, magari dal prezzo basso e dalla curiosità di scoprirne la storia. Va detto, in primis, che chiunque incappi nella mia stessa ingenuità potrebbe trovarsi fregato dall'apparenza, perché la rivoluzione del digitale e dell'autopubblicazione … Continua a leggere Quando acquistate romanzi da autori self stranieri, attenti a…

Quando un romanzo è concluso avrebbe bisogno di riposare come il suo autore e poi…

Quando mi rendo conto che in un romanzo ci sono molti refusi o comunque tanta disattenzione nella punteggiatura e nei discorsi piuttosto che qualche incongruenza nella trama, la prima cosa che mi chiedo è se l'autore/autrice abbia riletto ciò che ha scritto (come di dovere), a distanza di tempo dalla conclusione della stesura e magari … Continua a leggere Quando un romanzo è concluso avrebbe bisogno di riposare come il suo autore e poi…

Meglio la qualità che la quantità: i libri spessi non sempre contengono una storia di spessore.

L'altro giorno ho notato per caso sui social un post in cui una persona si lamentava del fatto che, a volte, i libri spessi non contengono pagine di spessore, qualitativamente parlando. Mi sono detta che, probabilmente, si riferisse ai self-publisher, anche se non ha lesinato una stoccatina alle case editrici che pubblicano storie simili a … Continua a leggere Meglio la qualità che la quantità: i libri spessi non sempre contengono una storia di spessore.

“Prendo te”, la recensione Pink.

Il secondo volume della serie “Passioni segrete” di Katy Kaise ha attirato ancora di più la mia curiosità perché, rispetto al primo, ha di fondo una storia che si sviluppa in modo molto più credibile e interessante. Mentre il primo volume raccontava la storia, dal punto di vista femminile, di Caterina e le sue perversioni … Continua a leggere “Prendo te”, la recensione Pink.

La moda degli internauti: giudicare un libro dall’estratto o dalle prime pagine.

Questa moda sta imperversando dagli internauti, ma soprattutto da parte di chi compra con un click o da chi si sta abituando a scegliere le sue letture tramite il web. Ci sono persone che si dichiarano lettori ma che, in realtà, non lo sono per niente. Ho notato cose che voi umani... ci sarebbe da … Continua a leggere La moda degli internauti: giudicare un libro dall’estratto o dalle prime pagine.